Messina, avviso del primario ai pazienti: 'Lavatevi prima delle visite'. Il web si divide

I toni coloriti non sono piaciuti a tanti, e una lettera ai vertici dell'Azienda ospedaliera ha dato il via a un procedimento disciplinare che potrebbe avere severe ripercussioni.

policlinico messina

Foto: Ansa

Il singolare (ed eloquente) messaggio di un primario del Policlinico di Messina ai pazienti non è passato inosservato, e ha generato una frattura di opinioni. “Lavatevi prima delle visite”: questa la sintesi dell’avviso che ha fatto storcere il naso a tanti, soprattutto per i toni con cui il medico ha invitato tutti alla massima igiene.

L’avviso del primario fa discutere

Probabilmente non si aspettava un’eco di tale portata, quando ha deciso di firmare quell’avviso e affiggerlo all’esterno dell’ambulatorio al Policlinico di Messina. Ma sul primario, autore della singolare iniziativa, si è abbattuto un vero e proprio uragano di voci contrarie, opposte a quanti sostengono che abbia semplicemente operato nel giusto.

“Si informano certi pazienti che lavarsi prima delle visite programmate, cambiarsi la biancheria intima e pulirsi le scarpe dalla terra o altro, prima di entrare, non cancella importanti indizi utili alla diagnosi, per cui possono procedere tranquillamente a una doccia. Ricordiamo che è sempre apprezzata l’ascella lavata”.

Un invito dal taglio eloquente e inequivocabile, per alcuni irrispettoso dei pazienti, finito dritto sul tavolo della direzione della struttura sanitaria per mano di un cittadino indignato. L’uomo, che accompagnava la madre per una visita, ha fotografato il foglio, poi inoltrato ai vertici tramite un’amica.

La lettera alla direzione del Policlinico

Ad accompagnare quel documento fotografico, una lettera della donna che ha sottoposto il caso all’attenzione della direzione del Policlinico.

“Vorrei ricordare a tutti voi che il personale medico è, quando in servizio, parificato al ruolo di pubblico ufficiale. Questo non vale solo quando è bene astenersi dall’insultarlo o picchiarlo, come tanti cartelli ci ricordano, nei reparti. Un invito alla cura e all’igiene della persona è legittimo, ma è anche possibile farlo con sobrietà, gentilezza e rispetto”.

Sul web si è levato un vero e proprio dibattito in merito all’azione del medico, per cui molti chiedono a gran voce un severo provvedimento.

Avviato procedimento disciplinare

E l’ipotesi di una sanzione non sarebbe remota. Stando a quanto emerso in queste ore, il rettore di Messina, Salvatore Cuzzocrea, dopo aver espresso il rammarico per l’episodio, avrebbe già avviato i contatti con i vertici del’Azienda ospedaliera universitaria per approfondire l’accaduto e valutare un provvedimento da parte dell’Ateneo.

In seguito all’esposto, è stato avviato un procedimento disciplinare interno, attivato dalla struttura sanitaria e volto anche a individuare eventuali altre responsabilità nella vicenda.

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…