Medici smettono di curare un bambino leucemico perché senza speranza e lui inizia a guarire da solo

I dottori hanno definito la vicenda di Julian un autentico miracolo: è quello che accade a un paziente su sette miliardi. La diagnosi attuale è di leucemia mieloide acuta, una forma curabile.

da , il

    Medici smettono di curare un bambino leucemico perché senza speranza e lui inizia a guarire da solo

    La storia di Julian, otto anni del Lancashire (Gran Bretagna), è stata definita dagli stessi medici che l’hanno curato un miracolo. Da quando aveva soltanto due anni era affetto da una grave forma di leucemia. Nella sua breve vita è stato sottoposto a trapianti di midollo osseo, chemioterapia, tutto quello che è stato possibile fare i medici l’hanno tentato ma Julian non ha mai dato segni di miglioramento, per questo a un certo punto hanno ritenuto fosse giusto smettere di curarlo. E’ stato proprio in quel momento che il piccolo ha mostrato tutta la sua forza: ha iniziato a migliorare, le sue condizioni cliniche hanno mostrato chiaramente una regressione della patologia.

    I medici hanno definito il caso di Julian un autentico ‘miracolo’, infatti è una situazione che si verifica in media in un paziente su sette miliardi.

    Aneta, la mamma del piccolo guerriero ha raccontato: ‘Non ci potevamo credere, per mesi ci hanno detto di prepararci al peggio perché Julian sarebbe sicuramente morto. E’ stato così difficile’. La battaglia di Julian è stata così feroce che in alcuni momenti ha perso le forze per andare avanti. Le cure poi sembravano essere inefficaci: ‘Nulla sembrava funzionare, ormai mi ero rassegnata all’idea che da un giorno all’altro avrei perso il mio bambino. Ho dovuto dirlo anche al fratellino di Julian di quattro anni’, ha spiegato la mamma.

    Ma è stato proprio quando i medici hanno smesso di curare Julian e i genitori avevano perso ogni speranza che il piccolo ha iniziato a mettere in scena il suo miracolo: ora il cancro è regredito del 50%. Attualmente la diagnosi è passata da leucemia linfoblastica acuta leucemia mieloide acuta, una forma curabile.