Mamma trova un ago dentro il pannolino del figlio. La denuncia su Facebook

L'ago ha graffiato il sederino e la coscia del piccolo Freddie. Fortunatamente non si tratta di lesioni gravi

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 29 ottobre 2018

Mamma trova un ago dentro il pannolino del figlio. La denuncia su Facebook
Foto: Pixabay

Kayleigh Smith, una mamma di 30 anni, ha voluto denunciare su Facebook la brutta esperienza vissuta. La donna, che vive nel Regno Unito, ha trovato nel pannolino Pampers del suo bambino di due anni, un ago perfettamente piegato nella fodera. Il suo appello a tutte le mamme è di ‘fare sempre attenzione e di non dare nulla per scontato’.

Kayleigh Smith ha spiegato di essersi resa conto dell’oggetto inaspettato nel pannolino, proprio durante il cambio. ‘Mi sono accorta che qualcosa stava infastidendo Freddie. Ho dato un’occhiata e ho fatto la terribile scoperta’. La donna ha passato una mano all’interno del pannolino per verificare che non ci fossero etichette che stessero graffiando il sederino del bambino. A un certo punto ha sentito pungere la mano e ha visto l’ago.

‘Non posso credere a quello che è appena successo’. Ha raccontato la mamma spaventata da quella scoperta, conscia che sarebbe potuta andare peggio. L’ago aveva graffiato la coscia e il sedere al piccolo. Fortunatamente niente di grave.

Kayleigh ha quindi deciso di pubblicare un appello su Facebook rivolto a tutti i genitori. Moltissimi i commenti e le condivisioni. ‘Questo è terribile, sarei infuriata’, ha scritto una donna; ‘Spero che l’ago fosse pulito’, ha pubblicato un’altra.

I can’t believe what’s just happened..I read about this only the other day!I always buy Aldi nappy’s love them.But I ran…

Pubblicato da Kayleigh Smith su Martedì 23 ottobre 2018

La replica di Pampers

Come riportato dai media britannici, la Pampers ha immediatamente contattato la mamma per porgere le sue scuse. Ha chiesto che la donna consegnasse loro il pannolino per effettuare approfonditi controlli. Kayleigh Smith ha voluto comunque condividere la sua avventura con gli utenti del social network, per avvertirli che a volte il pericolo si annida laddove sembra impossibile.