Maltempo in Calabria: muoiono madre e figlio, disperso il secondo

La donna sarebbe scesa dall'auto per cercare la salvezza insieme ai due bimbi, Uno di loro risulta ancora disperso. I corpi della mamma e del fratellino sono stati trovati nel letto di un torrente.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 5 ottobre 2018

Maltempo in Calabria: muoiono madre e figlio, disperso il secondo
Foto: allagamenti in un tratto della Salerno-Reggio Calabria/Ansa

Ondata di maltempo al Sud Italia, specie in Calabria, dove si sono registrati gravi allagamenti. Una donna e i due figli di 2 e 7 anni sono rimasti intrappolati nella vettura su cui viaggiavano, trovata poi vuota. Le prime ricerche hanno portato al ritrovamento della donna e di uno dei due piccoli, disperso il secondo.

Morti madre e figlio in Calabria

L’auto su cui viaggiavano Stefania Signore, e i suoi due bimbi di 2 e 7 anni è stata ritrovata vuota, impantanata dopo l’ondata di allagamenti che ha interessato Lamezia Terme.

Risultavano tutti dispersi, ma dopo il ritrovamento di due cadaveri, madre e uno dei figli, all’appello manca il secondo.

I cadaveri sarebbero stati individuati nel letto di un torrente, tra San Pietro a Maida e San Pietro Lametino.

L’allarme era scattato venerdì scorso, quando il marito della donna ha allertato i Vigili del fuoco. Da 20 ore, appena scattate le ricerche, non si avevano più notizie dei tre.

Stando alle prime ricostruzioni, sembrerebbe plausibile l’ipotesi che la giovane mamma, per salvare sé e i bambini, sia scesa dall’auto per finire travolta dal fiume Cantagalli.

Puglia, Calabria e Sicilia nella morsa del maltempo

Sono ancora difficilmente calcolabili i danni dovuti alle esondazioni e agli allagamenti diffusi a macchia d’olio sul territorio di Puglia, Calabria e Sicilia. A rendere tutto ancora più complicato è il persistere dell’ondata di maltempo che, da giorni, non allenta la presa.

Grandi i disagi per i cittadini, alcuni dei quali costretti a rifugiarsi sui tetti delle case per scampare alla furia degli elementi.

La città più colpita sembra essere, in assoluto, Lamezia Terme. Rovesci a carattere temporalesco e forti raffiche di vento stanno tenendo sotto scacco l’intera popolazione. Sono circa 200 i Vigili del fuoco operativi sulla zona.

Nubifragio a Catania, dove alcune delle principali arterie del traffico si sono trasformate in fiumi in piena.

Problemi anche in Puglia, specie a Bari, dove si sono verificati numerosi allagamenti che hanno portato alla congestione del traffico in diversi settori della città.

Non sono rassicuranti le previsioni per le prossime ore, in cui la perturbazione aggredirà Lazio e Sardegna con un fronte temporalesco di notevole portata. Non andrà meglio neppure in Toscana e Campania, dal prossimo sabato teatro di un’intensificazione del maltempo.