Malattie della pelle e colore degli occhi, trovato un nesso

Secondo uno studio USA a seconda se abbiamo gli occhi scuri o azzurri abbiamo una maggiore o minore predisposizione ad ammalarci di vitiligine (i primi) o di melanoma (i secondi).

Malattie pelle colore occhi

Strano ma vero, pare che il colore dei nostri occhi ci dica quali malattie della pelle corriamo maggiormente il rischio di sviluppare. Potrò “suonare” come una bufala (una delle tante che leggiamo quotidianamente a proposito di salute e benessere), ma in realtà, come vedremo, c’è assolutamente una spiegazione logica (e dimostrabile scientificamente), a proposito del nesso esistente tra quella che è una caratteristica individuale e le probabilità di ammalarci di questa o di quella patologia cutanea. Per la precisione parliamo di vitiligine e di melanoma, la prima sarebbe più diffusa tra le persone con occhi castani, il secondo (la forma più pericolosa di cancro alla pelle) tra chi abbia gli occhi azzurri. Ma vediamo di entrare nel merito di questa notizia.

Malattie delle pelle e colore degli occhi, lo studio USA

A trovare il nesso tra colore degli occhi e malattie della pelle sono stati i ricercatori dell’Università del Colorado (USA), grazie ad uno studio pubblicato sulla rivista Nature Genetics. Per la ricerca sono state coinvolte 3mila persone sofferenti di vitiligine, una malattia autoimmune che porta ad una perdita di melanina (il pigmento che colora la nostra pelle) in diverse zone del corpo. Grazie allo studio sono stati individuati 13 nuovi geni predisponenti alla malattia, ma è stata soprattutto la maggiore predisposizione alla vitiligine in chi aveva gli occhi scuri a far supporre che esistesse una relazione di qualche tipo. Infatti del campione analizzato, il 43% aveva proprio gli occhi castani, contro il 27% di chi li aveva azzurri e il 30% di chi li aveva verdi o color nocciola. Non a caso, questa malattia è particolarmente diffusa tra la popolazione nera. Ma per quale motivo la predisposizione genetica alla vitiligine (e gli occhi scuri), rende meno probabile lo sviluppo di un melanoma?

Vitiligine o melanoma? Te lo dicono gli occhi

Le persone con occhi chiari sono più a rischio di ammalarsi di melanoma e meno di vitiligine, e tra le due cose esiste un nesso di tipo genetico. “La vitiligine – spiega il dott. Richard Spritz, coordinatore dello studio americano – è una malattia autoimmune nella quale il sistema immunitario di una persona attacca i normali pigmenti della pelle. Pensiamo che la vitiligine rappresenti una sovra attività di un normale processo dal quale il sistema immunitario cerca e distrugge le cellule del melanoma”. C’è anche da dire – ma questo lo aggiungiamo noi – che in genere chi ha gli occhi cerulei appartiene anche ad un fototipo più chiaro rispetto a chi abbia gli occhi marroni, e perciò ha per natura una minor produzione di melanina esponendosi maggiormente al rischio di ustioni solari ed eritemi, danni che nel tempo possono predisporre allo sviluppo del melanoma. Viceversa, chi sia predisposto alla vitiligine, che è una malattia autoimmune, secondo lo studio USA è automaticamente più a rischio anche di ammalarsi di altre patologie analoghe, come il lupus o l’artrite reumatoide. Insomma, ad ogni occhio (ed ogni pelle), la sua croce…

Parole di Paola Perria

Paola Perria è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2009 al 2019, occupandosi principalmente di salute, benessere, tematiche relative alla maternità e alla gravidanza.