Madre stuprata e uccisa da una baby gang: il corpo in pasto agli animali selvatici

Le indagini hanno condotto immediatamente al branco: si tratta di tre adolescenti di età compresa tra 14 e 16 anni, tutti accusati di omicidio e soppressione di cadavere.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 13 dicembre 2018

Madre stuprata e uccisa da una baby gang: il corpo in pasto agli animali selvatici
Foto Di Tinnakorn jorruang/Shutterstock.com

Sono tutti minorenni, tra i 14 e i 16 anni, e tutti accusati di omicidio e soppressione di cadavere. Avrebbero ucciso una donna di 28 anni dopo uno stupro di gruppo, per poi dare il suo corpo in pasto agli animali selvatici. La vittima, madre di due figli, sarebbe stata aggredita mentre tornava a casa dal lavoro.

Baby gang sotto accusa

Orrore nella città di Millerovo, Russia, dove tre minorenni sono finiti sul banco degli imputati per omicidio. Hanno tra i 14 e i 16 anni, e per l’accusa sarebbero parte di una baby gang spietata responsabile di un brutale delitto.

Vittima una 29enne, Anastasia Orlova, madre di due bimbi aggredita mentre tornava a casa dal lavoro. Sarebbe stata violentata, strangolata e gettata in pasto agli animali.

Dopo l’efferato omicidio, il gruppo ha lasciato il cadavere in un bosco, certo che la natura ne avrebbe fatto scempio. I pilastri del quadro accusatorio sono sconcertanti.

La denuncia di scomparsa era stata presentata dal marito della donna. Il ritrovamento dei resti è avvenuto per puro caso, durante una battuta di ricerche della polizia.

Semicoperto dalla neve, il volto sfigurato e i piedi mozzati dalla fauna selvatica. Le indagini hanno portato gli inquirenti sulle tracce del branco, e i tre minori sono stati arrestati.

In sede di interrogatorio, tutti avrebbero confessato e fornito lo stesso movente per il delitto: la paura di una denuncia per stupro.

LEGGI ANCHE: Violentata e uccisa a 11 anni durante una festa