Madre organizza raccolta fondi per il figlio morto, ma il bambino è vivo e in salute

A quanto può arrivare la follia? Molto lontano. Come nel caso successo a Nardò dove una madre ha messo in scena la morte del figlio di soli sei anni per poter raccimolare un'ingente quantità di denaro. La truffa, fortunatamente. è stata scoperta in tempo utile.

Pubblicato da Redazione Martedì 10 aprile 2018

Madre organizza raccolta fondi per il figlio morto, ma il bambino è vivo e in salute

Succede a Nardò, in Puglia, dove una madre si è presentata dal prete della parrocchia distrutta dal dolore per la morte del figlio di soli sei anni, mancato a causa di un male incurabile. Ma era tutta una truffa, infatti si è scoperto poi che il bambino è vivo e non soffre di alcun tipo di malattia.

Una messa in scena andata avanti mesi dove la madre, di origini genovesi, ha informato il religioso della chiesa del Sacro Cuore sulle condizioni del piccolo e sulla patologia, a quanto detto, incurabile. Una vera e propria prova da premio Oscar che si è conclusa, fortunatamente per finta, con la morte del piccolo.

Un dolore così grande, quello della madre, che ha spinto il religioso a raccogliere ben 700 euro per organizzare il funerale del bambino attraverso la staffetta fatta dai fedeli della chiesa.

La truffa, perché di questo si tratta, è stata scoperta grazie al padre del bambino che, presentandosi all’ufficio dei servizi sociali di Nardò, ha insospettito il personale presente. I dipendenti, infatti, hanno notato che l’uomo, di origine marocchina, aveva lo stesso cognome del bambino deceduto (o presunto tale). Inoltre, padre e figlio, si sono presentati insieme proprio nell’ufficio statale.

Davanti a una storia così assurda, il Comune ha prontamente avvisato i carabinieri sull’evoluzione dei fatti. Al momento, però, non è stata ancora sporta denuncia da parte del sacerdote che, fortunatamente, non aveva ancora consegnato l’ingente somma alla donna.

Foto di Robert Hoetink/Shuttetstock.com