L’uomo con cui chattava e scambiava foto hot da un anno era il padre: la scoperta shock di una ragazza

Secondo il presidente dell'Associazione genitori antidroga di Pontirolo Nuovo, Enrico Coppola, il fenomeno del cybersex è in netto aumento ed è strettamente legato alla dipendenza da social network

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 18 settembre 2018

L’uomo con cui chattava e scambiava foto hot da un anno era il padre: la scoperta shock di una ragazza
Foto: Pixabay

Scoperta shock per una ragazza di 15 anni della bergamasca: per un interno anno ha chattato con un uomo, che nascondeva la sua identità dietro a un nickname, ha inviato foto bollenti che la ritraevano in pose hot, quando poi ha deciso di incontrarlo si è trovata dinanzi a suo padre. E’ allarme cybersex per l’Associazione genitori antidroga di Pontirolo Nuovo, che ha portato alla luce la drammatica vicenda.

Secondo il presidente dell’Associazione genitori antidroga di Pontirolo Nuovo, Enrico Coppola, il fenomeno del sesso virtuale è in preoccupante crescita e va di pari passo alla dipendenza dai social network, sempre più diffusa tra i giovani e non solo.

La scoperta rivelatasi sconvolgente sia per la ragazza che per il padre, è stata raccontata in occasione dell’inchiesta dell’Aga proprio sulle nuove dipendenze. Coppola, era venuto a conoscenza del caso della 15enne, dopo un confronto con una dottoressa che segue uno sportello psicologico nella Bergamasca. Per il presidente la giovane avrà grandi difficoltà a superare la vicenda.

Il fenomeno del cybersex, insieme a quello del cyberbullismo, secondo le ultime indagini, è in aumento tra i giovani di età compresa tra i 14 e i 21 anni. Secondo Coppola sarebbero avvantaggiati dal fatto di trincerarsi dietro a un mondo virtuale. E’ così che i ragazzi si sentono sicuri, non solo, vengono a conoscenza del mondo della sessualità ‘in un’unica soluzione’, senza gradualità come avverrebbe al di fuori della rete. Si tratta di un percorso che può nascondere numerose insidie.

Soltanto qualche mese fa, in provincia di Venezia, per colpa del cyberbullismo, un 13enne si è buttato dalla finestra.