Livorno, record di bocciature nella scuola più severa d’Italia: un solo promosso su 3 classi

Se pensavate di aver visto tutto, forse non vi eravate ancora imbattuti nella realtà di questi istituti che, in quanto a disciplina, non hanno nulla di simile nel resto della nazione. Una storia di prof inflessibili e allievi impenitenti.

da , il

    Livorno, record di bocciature nella scuola più severa d’Italia: un solo promosso su 3 classi

    Livorno: è record di bocciature nella scuola ormai indicata come ‘la più severa d’Italia’: un solo promosso su 3 classi. La ferrea selezione a fine anno scolastico è avvenuta nel polo scolastico dell’Istituto Trasporti e Logistica A.Cappellini e nell’istituto L.Orlando. Due strutture in cui si sono registrati risultati da vero e proprio primato, ovviamente negativo.

    A Livorno la scuola più severa d’Italia

    Una storia non comune, certo, capace di balzare agli onori delle cronache e fare da robusto precedente a molte realtà scolastiche nazionali. Stiamo parlando di quanto accaduto in alcuni istituti di Livorno, ora ‘capitale’ d’Italia per record di bocciature.

    Il polo livornese, che accomuna tre istituzioni scolastiche dirette dallo stesso preside, è stato teatro di una bocciatura di massa.

    Tre classi, un solo studente promosso. Due di queste, composte da 24 alunni ciascuna, sono state letteralmente ‘rase al suolo’ dall’intransigente decisione dei professori: tutti bocciati.

    All’altra classe si potrebbe dire che è andata leggermente meglio rispetto al drammatico trend: una promozione su 16 allievi.

    Il caso del Nautico Orlando

    Al Nautico L.Orlando non si naviga in acque più placide: 40 studenti su 41 sono stati bocciati. Il motivo sarebbe da ascrivere a un profitto ritenuto così scarso da non ammettere nemmeno di chiudere un occhio.

    Fotografia allarmante dei tempi che corrono, in cui sempre più professori lamentano lacune incolmabili che diventano strascico indelebile nel curriculum scolastico degli studenti italiani.