Libri thriller che sarebbe meraviglioso diventassero film

Cinque libri, cinque storie, cinque titoli che ci hanno tenuto con il fiato sospeso fino all'ultima pagina e che ora vorremmo vedere anche sul grande schermo!

ragazza che legge libro

Foto Pexels | Cottonbro

Quando ci immergiamo nella lettura di un libro, pagina dopo pagina, i personaggi prendono vita, i paesaggi si delineano all’orizzonte e le immagini sembrano quasi prendere il sopravvento sulle parole. Ed è esattamente a questa vividezza di luoghi e personaggi a cui si sono ispirati moltissimi registi per creare trasposizioni cinematografiche degne dei libri! Pensiamo a “Espiazione” di Joe Wright, a “Il nome della rosa” di Jean-Jacques Annaud, a “It” di Andy Muschietto: capolavori thriller del cinema ispirati a libri altrettanto meravigliosi.

Leggi anche: Oprah Winfrey svela i 5 libri che l’hanno aiutata nei momenti difficili

Libri thriller che potrebbero diventare film

Oggi vi raccontiamo cinque libri thriller, di quelli che ti tengono con il fiato sospeso fino all’ultima pagina, che potrebbero diventare dei capolavori del cinema.

“La disciplina di Penelope” di Gianrico Carofiglio

Penelope si sveglia nella casa di uno sconosciuto, dopo l’ennesima notte sprecata. Faceva il pubblico ministero, poi un misterioso incidente ha messo drammaticamente fine alla sua carriera. Un giorno si presenta da lei un uomo che è stato indagato per l’omicidio della moglie. Il procedimento si è concluso con l’archiviazione ma non ha cancellato i terribili sospetti da cui era sorto. L’uomo le chiede di occuparsi del caso, per recuperare l’onore perduto. Comincia così un’appassionante investigazione che si snoda fra le vie sconosciute di Milano e ricordi di una vita che non torna.

Leggi anche: Libri da leggere, poker di donne in giallo

“Spin” di Patricia Cornwell

In questo nuovo romanzo il capitano Calli Chase è coinvolta in una lotta contro il tempo per sventare un terribile complotto che tiene in bilico il destino dell’umanità. Adesso che il programma top secret avviato anni prima ha incontrato un ostacolo inaspettato, solo Calli può reindirizzarne il corso e risolvere la situazione. Aiutata da tecnologie all’avanguardia, l’investigatrice scienziata della NASA e pilota della Space Force dovrà a ogni costo scoprire l’anello mancante che connette il sabotaggio del razzo a quello che le sta accadendo. Una ricerca che qualcuno sembra intenzionato a fermare a ogni costo.

Leggi anche: Ecco perché dovresti leggere più spesso

“La casa delle voci” di Donato Carrisi

Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l’ipnosi e i suoi pazienti sono bambini. Bambini spesso traumatizzati, segnati da eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti, di cui polizia e magistrati si servono per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze. Ma quando riceve una telefonata dall’altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un’adulta ed è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio.

“La legge dell’innocenza” di Michael Connelly

È una sera di ottobre a Los Angeles e Mickey Haller si allontana dal bar dove ha offerto da bere a un gruppo di colleghi per festeggiare la vittoria in un processo. Quando una volante della polizia gli fa segno di accostare, Haller è tranquillo: non ha bevuto neanche un goccio. Ma non è per questo che l’agente Milton l’ha fermato. A quanto pare, qualcuno ha rubato la targa della sua vettura e, quando l’agente lo costringe ad aprire il bagagliaio, quello che Haller si trova davanti è tutt’altro che uno scherzo, il cadavere di un suo ex cliente. Haller comincia così la sua battaglia più importante: difendersi dall’accusa di omicidio.

Leggi anche: 5 libri scritti da donne che dovresti assolutamente leggere

“Questo giorno che incombe” di Antonella Lattanzi

Un thriller liberamente ispirato a un episodio di cronaca avvenuto a Bari nel palazzo dove l’autrice è cresciuta. Francesca varca il cancello della sua nuova casa. Accanto a lei c’è Massimo, suo marito e le loro figlie, ancora piccole. Si sono appena trasferiti da Milano a Giardino di Roma. Hanno comprato casa in un condominio moderno e accogliente, con un portiere sempre disponibile, vicini gentili che li accolgono con visite e doni. Il posto perfetto per iniziare una nuova vita. Eppure qualcosa non va. Dei dettagli cominciano a turbare la gioia dell’arrivo. Piccoli incidenti, ombre, che hanno qualcosa di sinistro. Ma sono reali o Francesca li sta solo immaginando? Finché un giorno, dal cortile, arriva un grido. È scomparsa una bambina. Può essere sua figlia? E perché Francesca, ancora una volta, non sa cosa ha fatto nelle ultime ore?

Parole di Linda Pedraglio