Le spiagge per sole donne

Le spiagge rosa sono spiagge riservate alle donne e presenti in tutto il mondo. Anche in Italia ne abbiamo una, esattamente a Riccione, inaugurata nel 2007, che all’apertura ha suscitato non poche polemiche, soprattutto fra gli uomini. Qui ci si può rilassare, pensare alla bellezza e alla cura del corpo, tra una folla di bagnanti di sesso femminile.

Spiagge rosa per donne

Cosa vi fa venire in mente una spiaggia per donne? Già proprio così, niente commenti sui pettorali scolpiti del fusto che gioca a beach volley, niente occhiatine maliziose e niente avances sotto l’ombrellone, del vicino un po’ provolone. Solo relax, cura del corpo e divertimento tra donne.

Se sentite pronunciare il termine spiaggia rosa, scordatevi che si tratti di una meravigliosa e incontaminata baia della Sardegna, perché stiamo parlando di un posto non esattamente immacolato: una spiaggia di Riccione! La prima in Italia nel 2007 ad acquisire il titolo di spiaggia rosa.
 
Il colore rosa sta per litorale riservato esclusivamente alle donne, con divieto assoluto a tutti gli uomini che intendano varcare i confini territoriali.
 
Pensate che all’interno della spiaggia esclusiva, le donne potranno prendere il sole liberamente, ma anche farsi belle, grazie a parrucchieri e truccatori, fare attenzione alla linea, con un menu creato ad-hoc da una dietologa per tutte le bagnanti e vari corsi di cucina, ma anche e soprattutto fitness.
 
Il bello è che anche tutti gli addetti allo stabilimento sono rigorosamente donne e il rosa è il colore dominante di ombrelloni, lettini, sedie ecc.
 
L’ingresso è vietato ovviamente agli uomini e addirittura anche alle donne con bambini, mentre è permesso per i cani delle bagnanti che decideranno di trascorrere le proprie vacanze in questo harem occidentalissimo nel cuore della Riviera Romagnola.
 
Bella l’idea, ma sicuro che non ci si annoi subito e si rimpianga la cara vecchia spiaggia libera? Cosa ne pensate?
 
Foto:
www.repubblica.it

Parole di Ritana Schirinzi