L’appello di una bambina di 9 alla mamma tossicodipendente: ‘Ci manchi’

La bimba è stata chiusa in casa da sola col fratellino di 2 anni per due giorni. La madre era in giro a bere e assumere droga. E' stata arrestata

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 25 febbraio 2019

L’appello di una bambina di 9 alla mamma tossicodipendente: ‘Ci manchi’
Foto: Pixabay

‘Mamma dove sei? Mi manchi, sto piangendo e sono arrabbiata, svegliami quando torni, grazie’, sono le strazianti parole di una bambina di 9 anni che implora sua madre tossicodipendente di rientrare e stare con lei e il suo fratellino di 2 anni. La piccola è dovuta crescere in fretta: vista la situazione di degrado in cui è stata costretta a vivere, da sempre si prende cura di sé e del fratellino. 

‘Abbiamo pianto per te tutta la notte e sono davvero preoccupata’, ha scritto la bambina in un biglietto indirizzato alla mamma. I bimbi sono rimasti sovente soli, abbandonati a se stessi, tanto che una volta sono arrivati a casa di alcuni parenti, entrambi con la febbre e la più grande aveva sul corpo morsi di pulci.

Da alcune testimonianze pare che la donna, di cui non si può al momento fare il nome, sia stata una mamma presente e attenta fino a che il suo matrimonio è andato in frantumi.

Un giorno ‘ha lasciato i bambini chiusi a chiave in casa senza alcun mezzo di comunicazione con loro. Non c’era nessun telefono fisso in casa e nemmeno un cellulare’.

La piccola è rimasta sveglia in attesa della mamma che però non è tornata. La bimba ha continuato a scrivere alla madre, a un certo punto, quando ha finito la carta, ha continuato sul tavolo della cucina con un rossetto. Tra le righe c’era scritto: ‘Per favore, vieni di sopra a letto con noi’.

La donna non è tornata a casa per due lunghi giorni dopo: a quel punto la piccola si è calata dalla finestra insieme al fratellino per andare a chiedere aiuto a un vicino di casa. Immediato l’intervento delle Forze dell’Ordine. Durante il sopralluogo gli agenti hanno trovato la casa in condizioni disastrose. In camera da letto non si vedeva nemmeno più il pavimento dal caos.

La Polizia si è messa subito alla ricerca della donna, che è stata trovata in una casa a tre miglia di distanza da quella in cui c’erano i suoi figli. E’ finita in manette e i piccoli sono stati sottratti alla sua custodia. La madre si è difesa sostenendo che non aveva lasciato soli i bambini, aveva preso una babysitter, ma non aveva alcun credito sul suo telefono per poter controllare se tutto fosse a posto in casa.

La situazione non è mai migliorata, nonostante l’intervento dei servizi sociali. La donna ha lasciato di nuovo i bambini da soli per uscire a bere e assumere droga. La mamma è stata arrestata di nuovo: si è difesa dicendo di essere andata in farmacia. In realtà è risultata positiva alla cocaina.

LEGGI ANCHE: Russia, bimba di 3 anni rimane sola in casa per una settimana e muore: la madre era a divertirsi