Lancia i cuccioli della moglie dal balcone: ‘Ami i tuoi cani più di me’

Il Chihuahua di 16 anni è morto poco dopo la caduta, mentre quello di 14 anni non è ancora stato ritrovato. Probabilmente è fuggito per la paura

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 27 dicembre 2018

Lancia i cuccioli della moglie dal balcone: ‘Ami i tuoi cani più di me’
Foto: Pixabay

E’ finito in tragedia il Natale per una coppia di Park Ridge, alla periferia di Chicago. Jerald Jeske, ex avvocato, dopo un’accesa lite con la moglie, al ritorno dai festeggiamenti natalizi, ha lanciato i cuccioli della donna dal balcone del secondo piano. L’uomo è stato condannato a una cauzione di 10 mila dollari. L’accusa è di crudeltà aggravata nei confronti degli animali.

‘Ami i tuoi cani più di quanto tu mi ami. Ho intenzione di ucciderli’, sono le parole che Jerald Jeske ha rivolto alla moglie, mentre erano in auto. La donna ha riferito ai poliziotti che il marito l’ha anche presa a schiaffi. Subito dopo è corso in casa chiudendola fuori dalla porta.

A quel punto la moglie si è rivolta a un vicino di casa che aveva un mazzo di chiavi di scorta. Quando è riuscita finalmente a entrare nel suo appartamento ha sentito il lamento di uno dei suoi cani provenire dal cortile. Immediatamente l’ha raggiunto e ha visto che il suo Chihuahua di 16 anni era riverso a terra che respirava a fatica e perdeva sangue da un orecchio.

L’ha preso in braccio l’ha portato in casa dove è morto poco dopo. L’altro cagnolino di 14 anni invece, non è ancora stato trovato. Probabilmente è fuggito per la paura.

Jerald Jeske è stato arrestato. A sostegno dell’accusa di crudeltà aggravata nei confronti degli animali ci sono anche le immagini delle telecamere di sicurezza che lo immortalano durante il folle gesto.