L'abbraccio è taglia unica

uomo e donna abbracciati

Foto Shutterstock | lissa93

Il mondo ci ha fermati per riflettere?

Forse sì, ma ciò che è importante è che i social hanno avvicinato le persone, non c’è dubbio, ora ovunque ci si trovi non si è mai soli.
Ecco, forse un po’ troppo.
Tanti cuori, tanti “amore” detti e scritti ma… ci hanno talmente avvicinato da illuderci che un cuore ❤️ possa essere uguale ad un abbraccio vero.

Io mai potrei farne a meno!
Di uno vero, intendo. 

L’abbraccio è taglia unica e va “indossato”, come una t-shirt; va sentito in tutte le sue sensazioni e porta con sé calore, al tatto è come il cotone delle lenzuola pulite quando entri nel letto, le spalle forse si alzano un po’ e si avvicinano al viso, gli occhi che morbidamente si socchiudono e accennano un sorriso. Wow! Che bello sapere di poter riaccedere alle sensazioni buone quando ne abbiamo bisogno. 

Un abbraccio è prezioso e se arriva possiamo accoglierlo, ma va anche consegnato, non solo aspettato!
Al posto del corriere di Amazon vorrei un abbraccio in carne ed ossa senza paura di dare, donare, dimostrare e stare.
Senza aspettarsi nulla in cambio, soltanto standoci dentro in due, accoccolati e disarmati, meravigliosamente in ascolto di ciò che c’è: amore.
E il Covid, privandoci degli abbracci, ce lo sta insegnando.

In questo periodo infatti è impossibile abbracciarsi. Ma io ho cominciato a recuperare le sensazioni più profonde racchiuse in un solo e semplice gesto. Anche i miei pazienti lo fanno… quando sentono la mancanza del contatto se lo vanno a riprendere. 

, è possibile ricreare le sensazioni di un abbraccio, ed è possibile farlo attraverso il nostro corpo, utilizzando i sensi. Ti spiego come fare.

Scegli un luogo “buono” per te, in cui sai di poter star bene, e organizza il tuo spazio.
Magari con una copertina per stare al caldo (tatto), scegli l’illuminazione accendendo una candela (vista), e sceglila profumata (olfatto).
Io amo quella al profumo di borotalco, appena lo sento torno a quando da piccola la mia mamma lo metteva sulla mia pelle… e sorrido.
Per ultima cosa la musica (udito), metti una canzone legata alla sensazione di cui hai bisogno, che stai cercando di recuperare, le note saranno un potente strumento per arrivare dritti al tuo cuore. 

Io ho già pensato chi andare ad abbracciare… prima abbraccio me, poi corro. E voi?