Ricette per Carnevale: le chiacchiere al forno

Ecco per voi la ricetta golosa per preparare le chiacchiere di Carnevale al forno, una versione light e buonissima della ricetta tradizionale. Provatele anche voi!

Dolci di Carnevale per bambini

Foto Shutterstock | Antonio Gravante

Avete mai cercato online: “Chiacchiere di Carnevale, la ricetta originale”? Se la risposta è affermativa, e conoscete già questo delizioso dolce carnevalesco, passiamo a un’altra sfiziosa soluzione che vi sorprenderà: una ricetta facile per preparare delle chiacchiere di Carnevale al forno (chiamate anche frappe, galàni, sfrappole, bugie, cenci, rosoni, cròstoli, con un nome che varia in base alle regioni d’Italia in cui vengono prodotte). Si possono preparare in tanti modi diversi: al cacao, coperte di cioccolato o con il pistacchio. Quella che vi proponiamo è una versione light che si ottiene grazie alla cottura al forno. Facilissime da preparare, gustosissime da mangiare: provatele anche voi!

Ingredienti e dosi per 4 persone

Partiamo con gli ingredienti necessari alla preparazione di questa gustosa ricetta, che vi stupirà sia per la sua facilità che per la bontà.

  • 350 g di farina
  • 40 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 2 cl di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di brandy
  • 1/2 cucchiaio di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b.
  • scorza di limone grattugiata

Come si preparano le chiacchiere di Carnevale al forno

Prendete la planetaria e mettete i ganci, quindi versate al suo interno la farina, lo zucchero, il burro fuso, l’olio extravergine di oliva, il brandy, il lievito vanigliato, il sale e la scorza di limone grattugiata. Impastate per una decina di minuti fino ad ottenere un composto liscio ed elastico. Il secondo passaggio consiste nell’avvolgere l’impasto con uno strato di pellicola per poi farlo riposare in frigorifero. Qui dovrà restare per circa un’oretta.

Il terzo passaggio della ricetta delle chiacchiere di Carnevale consiste nel prendere l’impasto e stenderlo con il mattarello, oppure con la macchina per la lavorazione della pasta. Occorre lavorarla fino ad ottenere una sfoglia molto sottile, e per arrivare a questo risultato il consiglio è di passare la sfoglia più volte. 

Una volta pronte, le sfoglie andranno adagiate su un piano di lavoro leggermente infarinato per evitare che si attacchino, per poi tagliare delle strisce con la rotella dentellata. Una volta ottenute, le strisce andranno annodate e disposte per la fase di cottura.

In questo caso specifico, andranno posizionate su una teglia, precedentemente rivestita con carta da forno, e lasciate cuocere per circa 10 minuti a una teperatura di 180° C. In alternativa, se preferite il gusto intenso della ricetta tradizionale, potete friggere le chiacchiere in abbondante olio caldo, avendo cura di toglierle dal fuoco appena raggiunta la corretta doratura.

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…