La moglie si apparta con il prete: scoppia la rissa, il marito incassa i pugni del sacerdote

La scoperta ha mandato su tutte le furie un uomo, tormentato dall'idea che la donna da cui si era separato avesse un altro. Il prete, origini africane e coetaneo della sua amante, ha reagito inaspettatamente, mettendolo al tappeto.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 12 luglio 2018

La moglie si apparta con il prete: scoppia la rissa, il marito incassa i pugni del sacerdote

Ha scoperto la moglie appartata con il prete e ne è nata una rissa, in cui ha incassato i pugni del sacerdote. L’uomo, separato dalla donna ma non intenzionato a lasciarle vivere la sua vita, avrebbe seguito la consorte per poi sorprenderla in intimità con il don, in auto nel parcheggio di un centro commerciale a Cremona.

Rissa con il prete: era appartato con la moglie

Su quell’incontro clandestino tra una parrocchiana e un prete africano, entrambi 40enni, si era soffermato l’occhio del marito di lei, da cui la donna si era allontanata.
L’avrebbe seguita sino a coglierla sul fatto, per poi dare vita a una rissa con il sacerdote. Ha avuto la peggio: forse non immaginava la pronta reazione del ‘rivale’, che lo ha preso a pugni sino al decisivo intervento dei carabinieri di Cremona.
Sembra che tra marito e moglie il matrimonio fosse finito da un pezzo, e che lui non avesse affatto accettato la rottura. L’avrebbe così tormentata, al punto da indurla a segnalare le pressioni alle autorità.

L’uomo era stato raggiunto da un provvedimento per stalking

Malgrado la donna non avesse sporto formale denuncia, ne era conseguito un provvedimento disciplinare a carico del marito separato, ammonimento volto a impedirgli di perseverare nella condotta ai danni della moglie.
Ma nei giorni scorsi avrebbe deciso di pedinarla, raggiungendo quel parcheggio di un centro commerciale periferico in cui i due amanti si erano dati appuntamento.
Avrebbe aperto la portiera dell’auto su cui i due si trovavano, intenti a consumare il loro romantico incontro. Dalle male parole si sarebbe passati ai fatti: a colpire per primo sarebbe stato proprio il prete, con un pugno contro l’uomo che, anziché reagire, avrebbe chiamato i carabinieri.
I militari hanno provveduto a sedare gli animi, mentre al marito della donna sarebbe stata fatta una medicazione in pronto soccorso.
Non avrebbe denunciato ma si sarebbe spinto a chiedere un provvedimento contro il sacerdote da parte della diocesi di appartenenza.
Il vescovo ne ha disposto l’allontanamento dalla parrocchia, anche se non è ancora chiara la sua sorte: potrebbe fare ritorno a Cremona, appena tutto sarà tornato alla normalità.