La madre muore sulla sedia in cui la figlia l’ha costretta per un intero anno

Linda Farr è stata accusata di grave negligenza nei confronti della madre, lasciata seduta su una sedia per un anno in una casa che condividevano

Pubblicato da Redazione Venerdì 27 aprile 2018

La madre muore sulla sedia in cui la figlia l’ha costretta per un intero anno

Linda Farr, 68 anni, è stata condannata a 20 mesi di prigione (pena sospesa per due anni) dopo aver ammesso le gravi colpe nella morte della madre Doreen Shufflebotham, 86 anni. La pena è stata inflitta della Corte Suprema di Stafford che ha dichiarato colpevole la donna di negligenza nei confronti dell’anziana madre che coabitava con lei. La povera signora Doreen Shufflebotham, questo il nome della madre, soffriva di una serie di gravi problemi di salute. Aveva il femore fratturato, un’embolia polmonare, sepsi, trombosi venosa profonda e meningite batterica acuta. La signora Shufflebotham, è morta il 6 settembre 2016.

Linda Farr era stata arrestata a tre giorni dalla morte della madre, poi rilasciata e sottoposta a indagini e quindi a processo. Le accuse formali sono arrivate lo scorso marzo e lunedì è arrivata la sentenza definitiva ma la pena è stata sospesa. I residenti locali hanno reagito con sdegno sui social network alla sospensione della pena nei confronti della 68enne: “C’è qualche giustizia in questo mondo? Ha ucciso sua madre e se la cava in maniera assolutamente spaventosa!
Il tribunale dopo aver ascoltato il parere di medici esperti avrebbe stimato che la pensionata non si fosse mossa dalla sua sedia dagli 8 ai 12 mesi prima della sua morte. Dopo l’udienza, l’ispettore Dan Ison, della polizia di Staffordshire, ha affermato di quanto sia stato il dolore da parte dei suoi ufficiali quando hanno rinvenuto il cadavere dell’anziana donna nella proprietà di Stoke-on-Trent nello Staffordshire dove figlia e madre convivevano.