La dieta dimagrante funzionerà? Dipende dal sistema nervoso

La dieta dimagrante può funzionare se il nostro sistema nervoso a riposo è molto attivo. E' stata questa la scoperta di un nuovo e interessante studio che dà un po' di speranza alle persone resistenti alla dieta

La dieta dimagrante funzionerà? Dipende dal sistema nervoso

La dieta dimagrante funzionerà oppure no? Sarebbe bello saperlo in anticipo e risparmiarsi mesi di sacrifici inutili, che ne dite? Ci sono persone che fanno cose incredibili pur di perdere peso, ma non ottengono i risultati sperati. Bene ora, per loro e non solo, c’è stata una scoperta davvero interessante. Si può sapere in anticipo l’esito di una dieta misurando l’attività del sistema nervoso a riposo. Gli esperti sostengono che più alta l’attività involontaria dei muscoli a riposo, maggiori sono le vostre chance di dimagrire. Se lo dico loro…

A sostenerlo è il team di esperti guidati da Nora Straznicky del Baker IDI Heart & Diabetes Institute di Melbourne, il cui studio è stato pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.
 
Insomma non è importante solo il movimento e quello che si mangia, c’è di più dietro il processo che induce a perdere peso. Ci sono persone, infatti, del tutto ‘resistenti’ alle diete, nonostante gli sforzi di contenersi a tavola. Per loro è una vera tragedia, perché il senso di frustrazione è tale che può succedere di aumentare peso anziché perderlo. Perché è importante questa scoperta? Perché a questo punto stimolando l’attività nervosa autonoma a riposo si può anche rafforzare l’effetto di una dieta in persone ‘resistenti’. Forse c’è un futuro per tutti e forse i chili di troppo saranno una minaccia meno grande.

Parole di Valentina Morosini