La bambina si toglie sempre le scarpe: le maestre dell’asilo gliele legano col nastro isolante

Le due donne sono state licenziate dopo che la madre ha portato il fatto all'attenzione della direttrice della struttura

legano scarpe bambina con nastro adesivo

Due maestre di un asilo della Carolina del Nord sono state licenziate dopo che la madre ha postato su Facebook il metodo che le donne utilizzavano per impedire a sua figlia di togliersi le scarpe, ovvero legandogliele strette con del nastro isolante, così strette da lasciare dei segni sulle gambe della bimba.

La donna ha postate le foto in cui si vedono i piedi della sua bimba di 17 mesi stretti nel nastro adesivo e le conseguenze del gesto sulla sua pelle, che presenza arrossamenti, irritazioni e lividi.
“Qualcuno ci vede un problema qui? O sono l’unica?”, scrive la donna come commento alle foto.

[facebook code=”https://www.facebook.com/jessica.hayes.54540218/posts/2146694488885804″]

La madre ha anche dichiarato che la figlia era in lacrime per il dolore alle caviglie, e ha deciso di condividere queste foto per esortare gli altri genitori a reagire per difendere i propri figli, e a non sottostare agli abusi delle persone che dovrebbero invece prendersene cura.
La donna ha anche contattato la direttrice della struttura e insieme hanno controllato i video delle telecamere di sicurezza.
Le due maestre sono state immediatamente licenziate e la direttrice si è scusata, facendo sapere che il rispetto dei bambini è il loro punto cardine e incidenti di questo tipo non accadranno più.
La madre ha deciso di continuare a mandare la bimba nello stesso asilo: “Mia figlia è andata nello stesso asilo il giorno seguente e il resto della settimana. Perché so di potermi fidare. Sono convinta che una cosa del genere non succederà a nessun altro bambino ora che il fatto è stato portato alla luce”.
[npleggi id=”https://www.pourfemme.it/articolo/maestra-narcotizza-i-bambini-del-suo-asilo-nido-per-andare-a-fare-la-lampada-condannata-a-21-anni/70378/” testo=”Maestra narcotizza i bambini del suo asilo nido per andare a fare la lampada: condannata a 21 anni”]

Parole di Maria T. Ferrari