Il gesto di Kim Kardashian per salvare le calciatrici afghane

Kim Kardashian regina di stile e di cuore: la star ha deciso di non restare a guardare e di intervenire per portare in salvo 30 calciatrici afghane bloccate dopo la caduta del Paese in mano ai talebani

Kim Kardashian

Foto Shutterstock | Asatur Yesayants

Kim Kardashian ha scelto di non voltare le spalle al dramma dell’Afghanistan, di nuovo preda del regime talebano, e interviene con un gesto per salvare la squadra di calcio femminile. La star ha deciso di contribuire in modo attivo riaccendendo così i riflettori su una tragedia oggi passata in secondo piano, come lei stessa ha osservato: “Sono particolarmente preoccupata che stia diventando una notizia di ieri“.

Kim Kardashian salva 30 calciatrici afghane

Le calciatrici afghane minacciate dai talebani, dopo la caduta del loro Paese al regime, oggi possono sognare una nuova vita anche grazie a Kim Kardashian che ha messo a loro disposizione un volo privato per Leeds.

È un tale privilegio far parte di questa missione salvavita per salvare la squadra nazionale giovanile femminile afgana! Tutte le ragazze hanno il diritto di essere ciò che vogliono essere. Sono coraggiose ed è tragico che abbiano dovuto lasciare il loro Paese perché desiderano praticare uno sport che amano“.

Sono le parole della stessa Kim Kardashian che commenta così la sua gioia per aver fatto parte del progetto che assicurerà a un totale di 130 persone un futuro di libertà lontano da schiavitù, violenze e persecuzioni. Su Twitter l’emozionante video dell’arrivo nel Regno Unito.

Parole di Giovanna Tedde