Kate Winslet ha ricordato i commenti sul suo peso ricevuti negli anni '90

L'attrice britannica ha raccontato di aver trovato "ridicoli e scioccanti" i commenti sul suo peso quando aveva appena 20 anni

kate winslet

Foto Getty Images | Mike Windle

Nel 2021, nonostante siano stati fatti dei passi avanti sul tema dell’accettazione di sé e del proprio corpo, i commenti sulla forma fisica di vip e star di Hollywood sembrano non arrestarsi mai. A differenza di quello che si può pensare, però, non solo i leoni da tastiera si prodigano in commenti di cattivo gusto. A metterci “il carico da novanta”, a volte, ci pensa anche la stampa. L’ultima, a raccontare delle critiche subite negli anni, è Kate Winslet.

I ricordi riaffiorati alla mente dell’attrice britannica partono dal clamore e dall’interesse suscitato dalla docu-inchiesta Framing Britney Spears realizzata da The New York Times Presents. Il format ripercorre la burrascosa storia della pop star, dalla sua ascesa al suo declino. Inoltre, si sofferma sui problemi di dipendenza della cantante e sul rapporto con suo padre, James “Jamie” Spears.

La docu-inchiesta, che sarà disponibile a partire dal 1° marzo su Discovery+, ha innescato un dibattito sul modo in cui le donne dello star system venivano trattate dalla stampa e dal pubblico negli anni ’90 e nei primi anni del 2000.

Così Kate Winslet, che ha raggiunto la popolarità grazie al suo ruolo da protagonista in Titanic, ha voluto ricordare l’inquietante attenzione rivolta ai media al suo corpo durante la sua giovinezza. Va ricordato che l’attrice, all’epoca del colossal di Steven Spielberg, aveva appena 21 anni.

I commenti della stampa sul fisico di Kate Winslet

Quando avevo vent’anni la gente parlava spesso del mio peso. Mi chiamavano e commentavano il mio aspetto fisico. E così mi hanno affibbiato l’etichetta di ‘coraggiosa e schietta’. In realtà mi stavo solo difendendo” ha raccontato Kate Winslet al Guardian.

Inoltre, ha aggiunto di aver trovato scioccanti, e allo stesso tempo ridicoli, tutti gli articoli usciti su di lei negli anni ’90. “Era quasi ridicolo, ma allo stesso tempo scioccante, quanto fossero crudeli i giornalisti dei tabloid. Stavo ancora cercando di capire chi diavolo fossi! Loro invece commentavano la mia taglia, provavano a indovinare il mio peso e scrivevano della presunta dieta che stavo seguendo. Era così orribile e sconvolgente da leggere” ha spiegato l’attrice premio Oscar.

I commenti l’hanno resa meno sicura di sè, ma con la nascita di sua figlia qualcosa è cambiato

Kate Winslet ha inoltre raccontato al Guardian di aver notato come i commenti persistenti sul suo corpo stessero danneggiando la fiducia che aveva in se stessa. “Non volevo andare ad Hollywood. Ricordo di aver pensato: ‘Dio, se questo è quello che mi dicono in Inghilterra, cosa succederà quando arriverò lì? Tutto questo ha interferito molto con la percezione che avevo di me stessa, mi sono sentita molto sola”.

L’attrice ha anche raccontato che aver dato alla luce sua figlia Mia a 25 anni ha cambiato la sua prospettiva e l’ha fatta preoccupare meno di quello che gli altri pensavano del suo corpo.

Parole di Benedetta Minoliti