Kartell, dal design alle calzature con Sofia

Pronte per il prossimo inverno? Nel caso fosse una stagione piovosa come quella ancora in corso kartell farà al caso vostro. Nasce il terzo modello in plastica prodotto dalla cada famosa per i design , e si tratta in uno stivale

kartell sofia

Ma non si occupava di arredo e design? La risposta è si, ma non solo. Stiamo ovviamente parlando di Kartell, la notissima azienda leader nel settore del design appunto, che nel corso della sua lunga esistenza sul mercato-si appresta a festeggiare il sessantesimo anniversario- ha sperimentato lo sperimentabile per quanto riguarda le nuove tecnologie e i materiali, soprattutto la plastica considerata in ogni sua declinazione e applicazione. E’ proprio da queste sperimentazioni e considerazioni che un paio di anni fa Kartell ha deciso di espandere i suoi orizzonti, entrando, in punta di piedi, è proprio il caso di dirlo- nel mondo delle calzature. Il risultato lo conosciamo già, si chiama Glue Cinderella, questo era il nome delle ballerine in plastica realizzate pensando a Cenerentola, ed è stato un successo tanto grande da portare la Kartell a riprovarci.  
Dopo il sandalo Lucy, ora è il turno dello stivale Sofia, terzo nato in casa Kartell per quanto riguarda le calzature. Si tratta di uno stivale, ovviamente in plastica ma morbidissimo al tatto, dalla forma affusolata e femminile. Dotato di gambale alto e tacco a zeppa alto cinque centimetri il nuovissimo stivale si distingue dai normali stivali in gomma adatti alle giornate piovose proprio per lo stile vagamente alla cavallerizza – sottolineato dalla linguetta laterale posta sul gambale- che gli dona un aria tanto chic ma al tempo stesso confortevole.
 
Per averlo dovrete aspettare il prossimo inverno, quando sarà in vendita in diverse tonalità: total black, nero/blu e blu/nero, verde oliva/tortora e marrone testa di moro/nero.

Parole di Donatella Perrone

Donatella Perrone è stata collaboratrice di Pourfemme nel 2010, occupandosi principalmente di moda, abbigliamento, accessori.