Kamala Harris: il cambiamento passa anche attraverso i suoi look

La nuova Vicepresidente USA inaugura una nuova stagione per le donne. Anche la scelta degli outfit gioca un ruolo importante

Kamala Harris Giuramento

Foto Getty Images | Alex Wong

Kamala Harris per il suo giuramento come Vicepresidente degli Stati Uniti d’America, prima donna a ricoprire tale ruolo, ha scelto un total look viola (il cappotto è di Christopher John Rogers): un colore inusuale, ma ricco di significati.

La fusione del blu, del rosso e del bianco della bandiera americana, il colore simbolo del movimento per il voto delle donne, una citazione del libro Il colore viola di Alice Walker, che parla proprio di razzismo: tutto questo è stato raccontato dalla tinta più sfuggente di tutte.

Non è la prima volta che Kamala sceglie un look ricco di significati: il tailleur bianco indossato a novembre quando è stata ufficialmente nominata Vicepresidente, era un omaggio alla battaglia delle suffragette ed è diventato simbolo della rivalsa delle donne.

kamala harris in tailleur bianco
Foto Getty Images | Tasos Katopodis

Kamala Harris e il nuovo stile “politico”

La Harris non è la prima donna politica che attraverso gli outfit ha rotto le regole o mandato dei messaggi, ma sicuramente rappresenta una nuova generazione di politici meno rigidi e più informali, vicini agli elettori.

Il suo stile è riconoscibile ed elegante, concedendosi capi formali come sportivi, prediligendo i pantaloni: le Converse sono le sue sneakers preferite.

Foto Getty Images | Joe Raedle

La sua scelta è un chiaro messaggio: bado più alla sostanza che alla forma, senza rinunciare a quel pizzico di femminilità.

Camicie, blazer e jeans sono la sua uniforme, il completo perfetto per raccontare in maniera semplice e diretta la personalità di una donna forte e decisa, pronta ad affrontare i problemi di un paese in questo momento in difficoltà, senza dimenticare lo stile.

Se le politiche sono il nuovo punto di riferimento per donne, copiare Kamala Harris nel look e nell’attitudine è una presa di coscienza e di autodeterminazione.

Foto Getty Images | Stephen Maturen

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.