Intelligenza: i bambini la ereditano dalla madre

I figli ereditano l'intelligenza dalle madri e non dai padri. Sarebbe una certezza biologica, in barba ai papà che vorrebbero il loro 'cervello' trasmesso ai piccoli (oltre alla prestanza fisica).

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 8 ottobre 2018

Intelligenza: i bambini la ereditano dalla madre
Foto: Pixabay

I bambini ereditano l’intelligenza dalla madre, non dal padre. Questa sarebbe una certezza nell’eterna querelle tra genitori, su ‘chi ha trasmesso cosa’ ai propri figli. A dare una risposta è stata la scienza, e il risultato dei più recenti studi non darebbe respiro a una tesi contrapposta. Bimbi dal grande intelletto? Tutto merito di mammà…

Figli e intelligenza: la risposta della scienza

Una ricerca scientifica recente ha provato a dare una risposta all’interrogativo su chi, tra il padre e la madre, trasmetta l’intelligenza ai figli.

I ricercatori avrebbero individuato un dato univoco e di natura prettamente biologica. Per questo, con buona pace di tanti papà, pressoché inattaccabile.

Responsabile della trasmissione dell’intelligenza, infatti, sarebbe il cromosoma X. La madre presenta due di questi cromosomi, nell’assetto XX, il padre uno, XY. Per questo, avrebbe più chance di trasmettere ai bimbi la propria intelligenza.

I geni materni contribuiscono in maggior misura alla determinazione del cervello dei figli, quindi inciderebbero con più forza sulla loro intelligenza.

Studi scientifici in questo senso sono stati avviati nei primi anni ’80 a Cambridge. La ricerca si fonda sull’analisi della massa cerebrale di topi geneticamente modificati. I roditori con dose maggiore di geni materni avrebbero sviluppato un cervello più grande.

Uno studio neozelandese del 2012, inoltre, avrebbe dimostrato come le donne siano più intelligenti degli uomini. Insomma, l’ennesima ‘batosta’ per i maschietti che arriva dalla scienza…