Instagram: dopo le accuse, il cambio delle regole sul nudo artistico

Il social network ha fatto sapere che modificherà il suo algoritmo per permettere a tutti di condividere foto del proprio corpo, pur rispettando le regole generali

Uno smartphone che mostra l'icona di Instagram

Foto Unsplash | NeONBRAND

Celeste Barber e Nyome Nicholas-Williams nelle ultime settimane si sono scagliate contro Instagram. La comica e la modella avevano accusato il social dedicato alle foto di proprietà di Facebook di aver censurato le loro foto perché il loro fisico non rientrava nei canoni standard di bellezza. Infatti entrambe avevano condiviso foto che le ritraevano poco vestite, ma comunque con i punti “critici” coperti, e in pose del tutto uguali a quelle delle modelle “classiche”. Un accusa dunque di razzismo e discriminazione molto pesante. Ora però arriva il cambio delle regole da parte del social.

I limiti dell’algoritmo di Instagram

Non è certo la prima volta che Instagram fa discutere per la sua politica: svariate volte ha deciso, per esempio, di bannare opere d’arte che rappresentavano nudi, più o meno espliciti. Ore le maglie sono un po’ meno rigide, come dimostra la nascita di account tipo Tits from the Past, ma l’obiettivo è l’assoluta tutela dei minori bloccando immagini pornografiche.

Ma qual è il confine tra porno e nudo artistico? È da considerarsi nudo anche quando non si intravedono seni e genitali? E soprattutto, tutti i corpi possono condividere questo genere di contenuti?

Sono tanti gli account che aggirano le regole pubblicando immagini al limite, ma a detta di Nicholas-Williams, se a farlo sono persone caucasiche non vengono bloccate. Oggi però le cose cambiano, ha assicurato Carolyn Merrell, a capo dei Global Policy Programs di Instagram, che ha ringraziato la comunità globale per aver espresso il mio proprio pensiero in merito alla politica del social e che ora spera che gli utenti si sentano più liberi di esprimersi. Merrell ha aggiunto che Instagram è consapevole della maggiore possibilità di creare comunità tra persone se la loro immagine viene accettata, perciò le modifiche, che avranno bisogno di qualche tempo per entrare in essere a pieno regime, andranno in tal senso.

Gli standard delle immagini

In sostanza, Instagram a oggi bloccava tutto ciò che reputava esplicito e non conforme. Ora invece ci sarà un’apertura importante verso un nuovo concetto di corpo, di bellezza e di standard, che anzi, non esistono più: tutti i corpi hanno il diritto di essere mostrati nella loro bellezza.

Parole di Alanews