Incendio ad Atene, viaggio di nozze in fumo: sposa irlandese ricoverata, marito ancora disperso

Zoe e Brian avevano deciso di sposarsi lo scorso anno. Erano in luna di miele a Mati, la cittadina più colpita dal catastrofico incendio

Incendio ad Atene, viaggio di nozze in fumo sposa irlandese ricoverata, marito ancora disperso

C’è una neo sposa irlandese tra i 550 feriti stimati del feroce incendio che sta attualmente devastando la costa greca nelle vicinanze di Atene: Zoe Holohan era in luna di miele con il marito, Brian O’Callaghan-Westropp, proprio nella cittadina di Mati, ridotta in cenere dal rogo. Le alte fiamme che sono divampate nella nota località turistica hanno costretto la coppia di sposini a fuggire. La donna è attualmente ricoverata, mentre del marito si sono perse le tracce. E’ attualmente nell’elenco dei dispersi.

Zoe, lavora presso Independent News & Media, mentre Brian è impiegato come responsabile delle operazioni e delle risorse umane a Dublino: poco dopo aver celebrato la loro sacra unione sono stati costretti a dividersi per colpa dell’incendio. La donna è stata ricoverata in un ospedale della zona: ha riportato ustioni su tutto il corpo. Di Brian ancora nessuna notizia. La coppia si frequentava da alcuni anni, poi lo scorso anno lui le ha chiesto la mano mentre erano in Portogallo.

[twitter code=”https://twitter.com/DailyMailUK/status/1022002065332207617″]

Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto improvvisamente un forte bagliore che ha travolto un’area enorme: al momento si registrano 76 morti, tra cui alcuni bambini, ma si teme siano almeno 100. Nello stesso villaggio a Mati dove si trovavano Zoe e Brian alcuni turisti sono morti bruciati vivi, nelle vicinanze altre persone sono rimaste intrappolate nelle proprie auto in ingorghi stradali. Altri ancora si sono salvati gettandosi in mare e attendendo ore che qualcuno arrivasse a salvarli.

Il catastrofico incendio che ha travolto Atene e che ancora brucia in queste ore è uno dei più gravi e mortali ad aver colpito l’Europa in questo secolo. Il Governo greco sospetta fortemente che si tratti di azioni dolose operate per mano di piromani.

Parole di Beatrice Elerdini