Il padre del bambino salvato dal migrante eroe “Spiderman” stava giocando a Pokemon Go in strada

Il bambino era stato lasciato solo in casa dal padre, che dopo aver fatto la spesa si era attardato per strada a giocare con il famoso gioco di realtà aumentata

Pubblicato da Redazione Mercoledì 30 maggio 2018

Il padre del bambino salvato dal migrante eroe “Spiderman” stava giocando a Pokemon Go in strada

La vicenda del clandestino che a Parigi ha scalato 4 piani in tempi record sprezzante del pericolo per salvare un bambino di 4 anni che penzolava pericolosamente dal balcone ha fatto il giro del mondo. Ora però emerge un dettaglio sul perché il bambino fosse riuscito a cacciarsi in questa situazione.
La storia per fortuna ha un lieto fine, come la maggior parte di quelle che hanno come protagonisti dei super eroi.
Il clandestino malese Mamadou Gassama ha visto il bambino che rischiava di cadere dal quarto piano, si è arrampicato con estrema agilità per 4 piani ed è riuscito a portare il piccolo in salvo.


Grazie alla risonanza social di questo gesto, al ragazzo è stata promessa la cittadinanza durante un incontro con Macron in persona, che si è voluto congratulare con lui.
Ma perché il bambino ha rischiato di cadere dal balcone? E perché non c’era nessuno in casa a poterlo soccorrere?
La risposta a questi quesiti è che il padre, che in teoria avrebbe dovuto prendersi cura del piccolo, era a caccia di Pokemon. Uscito per fare la spesa, si era poi attardato in strada giocando a Pokemon Go. E come se non bastasse aveva anche lasciato la finestra aperta.
L’uomo rischia ora di essere condannato a due anni di carcere per abbandono di minore.