Idee creative per lavorare da casa e vivere felici

Lavorando da casa si può addirittura essere più produttivi. L'importante sono i tempi e gli spazi giusti, ecco come fare

computer laptop vassoio vimini te

Pixabay | Free-Photos

Lavorare da casa non è un male, anzi! Bisogna ritagliarsi il proprio spazio per farlo al meglio ed essere produttivi, anche più che se fossimo in ufficio.

Ecco alcune idee creative per ritagliarsi il proprio angolo, anche se si ha poco spazio.

smartworking casa computer scrivania lampada piante
Pixabay | Candid_shots

Prima di iniziare a lavorare a casa

Solo perché sei a casa, non devi abbandoanre la routine mattutina. Rifatti il ​​letto, apri le persiane, fai la doccia, lavati i denti e indossa un vestito pulito e comodo che non sia il pigiama con cui ti sei svegliato.

Poi, organizza il tuo spazio. Bastano piccole modifiche per aumentare la produttività. Compra l’essenziale: un porta penne, un calendario o un’agenda da scrivania e un blocco note. Se hai lo spazio, collega il tuo laptop a un monitor desktop più grande, magari che abbia un mouse e una tastiera. 

Se in casa ci sono altre persone, o animali, spiega loro ciò di cui hai bisogno e chiedi che non ti disturbino fino alla pausa. Tracciare questi confini è necessario per non creare litigi.

Mentre lavori

Non ci si accorge che, non avendo i colleghi di fianco, per paura di perdersi delle informazioni si cerca di tenere aperte tutte le chat dell’ufficio. Non farlo: rimani concentrata su un’attività per volta. Il multitasking riduce la produttività del 40%, è tanto. 

Oltre alle chat per video call, come Zoom, scarica quelle per il monitoraggio automatico del tempo, come RescueTime. Queste tengono traccia della tua produttività, ti ricordano quando fare delle pause. Così potrai capire quando e come lavorare al meglio. 

caffè quaderno
Pixabay | engin_akyurt

Prenditi delle pause mentre lavori da casa

Parlando di break. Essendo nel proprio ambiente domestico, è facile non rendersi conto del tempo che passa. Soprattutto perché non ci sono i colleghi a richiamare la nostra attenzione. Quindi, ricorda di prendere delle pause.

Se puoi allontanarti per qualche momento, fai una passeggiata di 10 o 15 minuti ogni tanto. Leggi il giornale mentre prendi un caffè, chiama un’amica.

Parole di Elena Pavin