Harry è già tornato da Meghan: la fuga da Londra

Forse per festeggiare il primo mese di vita di Lilibet Diana, forse per fuggire alle tensioni con William, Harry è tornato in fretta e furia dalla sua amata Meghan

Harry e Meghan

Foto Getty Images | Andrew Milligan

Questione di poche ore. Dopo l’inaugurazione della statua di Diana, il principe Harry non ha esitato e si è imbarcato sul primo volo per Los Angeles per raggiungere Meghan Markle alla prese con la neoarrivata Lilibet Diana. Una toccata e fuga, forse dettata anche dalla improvvisa scomparsa di Michael Markle, lo zio 82enne della duchessa di Sussex, nonché fratello del padre Thomas.

Michael Markle, chi è lo zio di Meghan

Un tempo diplomatico, Michael Markle era malato di Parkinson da alcuni anni, ma fino a oggi non era mai stato oggetto di attenzione da parte dei media. Ad ogni modo, sembra che la sua morte abbia provocato il rientro immediato di Harry, anche se i rapporti tra sua moglie e la sua famiglia d’origine non sono mai stati propriamente sereni, specialmente con il padre Thomas, assente persino al matrimonio della figlia con il principe Harry.

Perché Harry è tornato a Los Angeles

Ma forse non è questa la ragione che ha spinto Harry a imbarcarsi sul primo volo. Che volesse tornare per festeggiare il primo mese di vita della piccola Lilibet Diana, nata il 4 giugno, oppure che volesse fuggire dal tesissimo clima di famiglia che si respira a Londra, dopo la sua intervista da Oprah Winfrey, non ci è dato sapere, certo è che Harry non avesse intenzione di trascorrere un giorno di più a Palazzo.

Harry e il breve soggiorno a Londra

Il soggiorno di Harry è stato veramente un soffio, considerando che è atterrato a Londra il 25 giugno e che ha dovuto trascorrere un periodo in quarantena di cinque giorni, come previsto dalle norme inglesi anti-covid. In quei giorni si vocifera abbia ricevuto una visita a sorpresa dalla nonna Elisabetta, forse per tentare di appianare le tensioni con William, forse per discutere di quanto accaduto negli ultimi mesi.

Leggi anche: Harry e William fianco a fianco per l’inaugurazione della statua di Diana

Harry e William, mai così distanti

Ad ogni modo, nonostante i tentativi di mettere da parte contrasti e dissapori, almeno durante l’inaugurazione della statua dedicata a Diana, Harry e William non sono mai sembrati così distanti, uniti dall’unica cosa che ormai li lega, il ricordo della madre. “Ogni giorno vorremmo che fosse ancora con noi“, è stato il loro pensiero, nel giorno in cui l’amata lady D avrebbe compiuto sessant’anni.

Parole di Linda Pedraglio