Halloween: decorazioni per il giardino fai da te [FOTO]

Qualche suggerimento e qualche esempio di fantastiche decorazioni fai da te per allestire il giardino ad Halloween.

39
Zucche di Halloween per decorare il giardino

Se si vuole festeggiare Halloween seguendo la tradizione d’oltreoceano non bastano i dolcetti, i costumi per i più piccoli, il trucco e le acconciature, anche il giardino deve essere agghindato a dovere per accogliere i bimbi che fanno “dolcetto o scherzetto?” nel modo più scenografico possibile. Allo scopo, esiste una vasta scelta di festoni, ghirlande, scheletri e accessori di vario genere, ma, per massimizzare l’effetto sorpresa e l’originalità, non c’è nulla di meglio delle decorazioni fai da te. Ecco qualche suggerimento utile.

Le decorazioni classiche non possono mancare, anche in giardino. Le protagoniste assolute dovrebbero essere loro, le zucche, che, intagliate a dovere dovrebbero fare bella mostra di sé negli angoli più in vista dell’esterno di casa. Oltre alle zucche intagliate, da decorare con le lucine o con le candele, si possono posizionare, qua e là, sul prato o nei pressi dell’ingresso di casa, anche finti scheletri, ragnatele, corvi e ragni plastica, giusto per dare al tutto un effetto ancora più scenografico.
 

Fantasmi sugli alberi

fantasma di stoffa da appendere in giardino

Fantasmi che danno al giardino un’aria decisamente più spettrale? Bastano vecchie lenzuola, sacchi di plastica bianchi, forbici, pennarelli e i fantasmi che sembrano spuntare dai rami degli alberi sono pronti.
 
L’occorrente. Teli bianchi o sacchi di plastica bianchi; matita; forbici; pennarelli neri; nastro adesivo resistente.
 
Come fare. Disegnare, con la matita o il pennarello, sul telo bianco (che può essere un vecchio lenzuolo o un sacco di plastica), la sagoma del fantasma da realizzare; ritagliare lungo i contorni tracciati e appendere al ramo dell’albero utilizzando un pezzo di nastro adesivo.
 

Un cimitero in giardino

Cimitero in giardino

Cosa c’è di meglio per Halloween di un prato disseminato di lapidi e cadaveri, veri o presunti? Un po’ macabro, sicuramente, ma il cimitero in giardino è molto in linea con il tema. Ecco come si può fare.
 
L’occorrente. Lastre di polistirolo; taglierino; vernice spray grigia; pennelli e vernice nera; fil di ferro.
 
Come fare. Ritagliare le lapidi della forma desiderata dalle lastre di polistirolo con l’aiuto del taglierino; verniciarne tutta la superficie di grigio. Dopo aver lasciato asciugare per qualche ora completare la lapide con nome, data e la più classica delle sigle, R.I.P., da scrivere con il pennarello nero. Dopo averne preparate alcune, per comporre il cimitero, vanno infilate nel terreno con l’aiuto del fil di ferro (da inserire nell’estremità inferiore del polistirolo, in due o tre punti, e poi nella terra).

Parole di Camilla Buffoli

Camilla Buffoli è stata una collaboratrice di Pourfemme dal 2011 al 2017, occupandosi principalmente di salute della donna e tematiche relative alla maternità. Nel corso del 2014, ha scritto di curiosità ed eventi su Nanopress.