Giornata mondiale del sonno: le migliori app per monitorarlo

Il venerdì che precede l'equinozio di primavera è il World Sleep Day, la Giornata mondiale del sonno! Scopriamo le app più utili per monitorarlo e aiutarci a stare bene regolarizzando le abitudini quotidiane.

donna che dorme

Foto Pixabay | Claudio_Scott

Il World Sleep Day, la Giornata mondiale del sonno, si celebra dal 2008 (evento ideato dalla World Association of Sleep Medicine) e cade il venerdì che precede l’equinozio di primavera. Un’occasione importante per ricordarci che la salute passa anche attraverso una sana dormita, ma come controllare se le nostre abitudini sono corrette? Ecco le migliori app per monitorare il sonno, preziose alleate del nostro benessere.

Le migliori app per monitorare il sonno

Promuovere la qualità del sonno è fondamentale, perché la salute dell’uomo dipende in modo imprescindibile dall’equilibrio tra le ore che investite nel dormire e quelle di veglia. Un ritmo che è bene tenere sotto controllo.

Uno studio del 2020, come riporta l’Istituto Superiore di Sanità, rivela come dormono gli italiani e la risposta non è per nulla confortante: almeno 1 su 7 dorme male, 3 su 10 dormono poco. Oggi esistono diverse app Android/iOS che aiutano a monitorare il sonno e a ripristinare il corretto modo di dormire, con un occhio puntato sulle abitudini e sugli orari da seguire per stare bene (riuscendo anche a diventare una persona mattiniera).

Sleep Cycle (Android/iOS)

Sleep Cycle è una delle app più diffuse per monitorare il sonno. Offre varie funzioni tra cui il controllo del russamento notturno e una sveglia intelligente che suona nel momento in cui sarebbe meglio svegliarsi!

Sleep Better (Android/iOS)

Tra le app disponibili nei vari store per il monitoraggio, Sleep Better aiuta a dormire meglio e a godere dei benefici del sonno. Oltre ad analizzare le varie fasi, l’app mostra fascia oraria si dorme di più o di meno.

SleepScore (Android/iOS)

SleepScore è un’altra app famosa per il monitoraggio del sonno, e anche questa propone l’analisi delle varie fasi. Misura anche la frequenza respiratoria e i movimenti del corpo mentre si dorme.

Parole di Giovanna Tedde