Gelato a colazione? Lo studio scientifico dimostra gli (inaspettati) effetti benefici

Gelato a colazione? Lo studio scientifico dimostra gli (inaspettati) effetti benefici

Gelato a colazione? La risposta degli esperti è sorprende - pourfemme.it

Il gelato piace a grandi e piccini e lo mangeremmo in ogni momento della giornata. Ma può sostituire un pasto o la colazione? Ecco la verità.

Fresco e gustoso, il gelato è l’alimento di cui non possiamo fare a meno in estate. Ma fa bene mangiarlo a colazione o come sostituto di un pasto? Ebbene, essendo a base di latte, panna, uova e zucchero, questo alimento è ricco di tanti ottimi nutrienti: proteine, grassi, vitamine, minerali e fibre.

Contiene anche una buona componente di acqua che, in estate, è fondamentale per mantenere la corretta idratazione. Numerosi e recenti studi scientifici si sono concentrati sugli eventuali benefici del consumo del gelato a colazione o come sostituto di un altro pasto della giornata. E ciò che è stato scoperto è davvero sensazionale!

Gelato a colazione? Ecco perché può essere una buona idea

Lo studio sui benefici del gelato a colazione è stato condotto in Giappone dallo scienziato Yoshihiko Koga, specializzato in psicofisiologia e docente al Kyorin Hospital di Tokyo. Durante lo studio, ha sottoposto alcune persone ad un test: dopo aver mangiato tre cucchiai di gelato dovevano sfidare un altro gruppo di partecipanti che non l’aveva mangiato in alcuni esercizi di logica al computer.

Lo scienziato ha notato che chi mangiava gelato a colazione riusciva a svolgere gli esercizi in maniera più efficace, processando le informazioni meglio di coloro che non l’avevano consumato. Ha dedotto, dunque, che mangiare gelato a colazione fa attivare il cervello più velocemente al mattino.

A seguito dello studio proposto da Koga, la domanda che tutti ci poniamo è: questo dessert può essere un buon sostituto del pasto? La risposta è affermativa perché questo è un alimento davvero completo, come spiega la professoressa Silvia Migliaccio, Segretario nazionale Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione.

Il gelato è un buon sostituto del pasto?

Il gelato come sostituto dei pasti – pourfemmeit

Il gelato è prodotto con latte, uova, zucchero, con aggiunta di caffè, cacao o frutta, tutti alimenti con un buon valore nutrizionale. Mangiando, per esempio, un gelato alle creme, si introducono proteine di alto valore biologico, grassi di qualità, glucidi a rapido assorbimento e a pronta disponibilità energetica come lattosio e saccarosio” sono state le sue parole.

Il gelato confezionato, proseguendo, apporta vitamine A e B2 e sali minerali, come calcio e fosforo”. Se si aggiungono le cialde, o il biscotto (a base di cereali”), l’alimento sarà ulteriormente arricchito grazie ai carboidrati complessi, tra cui l’amido. Tuttavia è meglio consumarlo come sostituto del pasto solo qualche volta e, come dice la professoressa Migliaccio, fare attenzione all’apporto calorico che fornisce.

Secondo l’esperta è meglio scegliere un formato meno calorico (da 100/150 calorie) per lo snack di metà mattina o metà pomeriggio. Se invece si consuma il gelato come sostituto del pasto, il consiglio è optare per un formato da 200 g che apporta 350-400 calorie.

Gli esperti di Fondazione Veronese invitano poi ad abbinare una pallina di gelato alla crema con una alla frutta, così da fare un pasto più completo di tutti i nutrienti fondamentali (proteine, grassi e zuccheri semplici). Mentre per essere più sazi, si può completare il pasto con delle verdure crude condite con un filo di olio o un’insalata. Insomma, da domani sappiamo cosa mangiare a colazione o a pranzo quando non abbiamo voglia di cucinare!

Parole di Flavia Scirpoli