Frozen 2: nel sequel la Principessa Elsa si innamora di una donna?

Una campagna social che va avanti da due anni, #GiveElsaAGirlfriend, e la risposta inaspettata della sceneggiatrice, Jennifer Lee: a chi continua a chiedere alla Disney un sequel di Frozen - Il regno di ghiaccio in chiave 'omosessuale' risponde che tutte le ipotesi sono al vaglio. Niente è escluso, dunque, nemmeno che la Principessa Elsa si innamori di una donna.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 1 marzo 2018

Frozen 2: nel sequel la Principessa Elsa si innamora di una donna?

Coming out per un personaggio Disney in Frozen 2? L’ipotesi di un sequel con la Principessa Elsa che si innamora di una donna genera notevole curiosità. Soprattutto se a supportarne la fondatezza è la stessa sceneggiatrice, Jennifer Lee, che a due anni dalla nascita di una campagna social per chiedere alla produzione una lettura ‘differente’ alla favola (#GiveElsaAGirlfriend) non esclude questa suggestiva possibilità.

Elsa lesbica in Frozen 2? Nessuna ipotesi è esclusa

La regista e sceneggiatrice Jennifer Lee non esclude l’ipotesi di una Principessa Elsa lesbica in Frozen 2. La protagonista del colossal Disney potrebbe davvero innamorarsi di una donna nel sequel di Frozen – Il regno di ghiaccio, in uscita nelle sale il 27 novembre 2019.
“Stiamo affrontando il tema, ne stiamo parlando”: è con queste parole che la Lee tiene vive le speranze di tantissimi spettatori, che attendono impazienti la traduzione cinematografica del loro deisderio di una protagonista omosessuale.

Il tema dell’omosessualità non è inedito per Frozen

Il tema dell’omosessualità, in realtà, non è elemento collaterale del tutto inedito per la pellicola Disney. Nel 2013, anno di uscita di Frozen, infatti, non fu difficile, per alcuni, intercettare un filone lgbt-friendly nella colonna sonora Let It Go.
Ad accendere questa intuizione fu proprio il testo del brano, che recitava così: “Non è un difetto, è una virtù, non la fermerò mai più. D’ora in poi troverò la mia vera identità”.
Dello scorso anno, inoltre, la scelta della Disney di percorrere la via della libertà sessuale in una serie animata in cui, per la prima volta, venne rappresentato un bacio omosessuale.