Ferrara, donna aggredita con un liquido irritante: ricoverata con 40 giorni di prognosi

Non è ancora stato individuato l'aggressore. La vittima ha detto che si trattava del suo ex, ma dai riscontri dei Carabinieri non sembra possibile

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 13 febbraio 2019

Ferrara, donna aggredita con un liquido irritante: ricoverata con 40 giorni di prognosi
Foto: Ansa

Nuovo episodio di violenza contro una donna. E’ successo a Ostellato, in provincia di Ferrara. La vittima è stata aggredita con un liquido irritante al viso e al corpo. ‘Mi hanno colpita con l’acido’, avrebbero detto in lacrime al 118, intono alle 20.30 di ieri. Immediato il trasporto della donna in elisoccorso all’ospedale Bufalini di Cesena, dove è stata ricoverata.

La vittima ha raccontato ai Carabinieri che si trovava in casa quando è stata aggredita. Qualcuno ha suonato il citofono, quindi è scesa giù, davanti alla sua abitazione, per vedere chi fosse. Appena ha aperto il portone, un uomo le ha gettato addosso una sostanza urticante. La donna ha pensato subito all’acido.

Immediato il ricovero in ospedale: i medici le hanno dato una prognosi di 40 giorni di prognosi. Dalle prime indagini sembra che però non si sia trattato di acido, ma di un liquido irritante.

Dubbi sono emersi anche riguardo all’autore del gesto. La vittima ha indicato un ex compagno come responsabile, in realtà dalle indagini condotte dei Carabinieri, non sembra essere plausibile. E’ probabile che la donna non abbia visto bene l’aggressore vista anche l’ora tarda.

Al momento continuano le indagini. I Carabinieri stanno controllando i video delle telecamere della zona. Si attende anche l’esito delle analisi di laboratorio sulla natura della sostanza urticante.

LEGGI ANCHE: #10YearsChallenge: la modella Katie Piper condivide il recupero dopo l’attacco con l’acido