Ex dipendente di un centro commerciale denuncia: ‘Per rinnovarmi il contratto hanno chiesto il test di gravidanza’

Quando i dipendenti sono solo numeri, e nessuno sembra indispensabile, si innestano condotte davvero incredibili da parte di qualche azienda. Le donne, più di tutti, sono bersaglio di precarietà e soprusi.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 3 dicembre 2018

Ex dipendente di un centro commerciale denuncia: ‘Per rinnovarmi il contratto hanno chiesto il test di gravidanza’
Foto: Pixabay

Le avrebbero dovuto rinnovare il contratto di un mese, per questo le avrebbero chiesto il test di gravidanza. La denuncia arriva da una lavoratrice, ex dipendente di un centro commerciale assunta con contratti a termine senza alcuna via di scampo, se non il licenziamento.

Rinnovo del contratto con test di gravidanza

La donna che ha denunciato quanto accadutole sul posto di lavoro è un’ex dipendente di un centro commerciale. La sua è una storia comune a tanti: assunta con contratti trimestrali, al lavoro ogni fine settimana, festività comprese.

A fine novembre la scadenza naturale del contratto e l’ipotesi di un rinnovo sfumata per il sospetto che fosse incinta, l’azienda che la rimpiazza e le chiede un test di gravidanza per inserirla eventualmente nell’organico, ma solo per un mese.

La donna, come riporta Today, ha raccontato il suo calvario: “Tutte le feste dentro quel mostro di cemento.  (…) Il 29 novembre mi dicono che non hanno il mio rinnovo pronto, che sospettano che io sia incinta e quindi mi rimpiazzano. Mi chiedono un test di gravidanza per farmi eventualmente un ulteriore mese di contratto. Oggi, domenica 2 dicembre, sono a casa con la mia famiglia, con mia figlia e mio marito. E nonostante tutto non potrei essere più felice“.

Una storia diametralmente opposta a quella di un’altra donna, incinta e assunta a tempo indeterminato dall’impresa.