Etam: una capsule collection omaggia la Vodianova e le sue origini

Ancora una volta è Natalai Vodianova il volto di Etam. Per l'inverno però la bella top modelveste anche il ruolo di musa, a lei e alle sue origini infatti è dedicata una capsule collection

vodianova

Non solo testimonial ma anche musa ispiratrice. Quando si è belle è affascinanti come Natalia Vodianova può certamente capitare di trovarsi ad ispirare collezioni e opere d’arte. Questo è successo con Etam che per la quarta volta conferma la bella top model russa come volto dei suoi prodotti ma non solo. Con tre stagioni alle spalle come volto promozionale della linea di lingerie e beach wear del marchio francese, e un’esperienza da designer andata a buon fine, Natalia Vodianova varca nuovamente la soglia di Etam con un ruolo tutto nuovo, quello di musa ispiratrice di una capsule collection. Modella russa dalle umili origini, una novella Cenerentola diventata famosa a colpi di campagne pubblicitarie ultra-glamour (tra cui l’ultima, quella bellissima di Louis Vuitton dove posa al fianco di Christy Turlington e Karen Elson per l’obiettivo di Steven Meisel) colpendo al cuore designer e stilisti così come i più famosi fotografi della fashion industry Natalia Vodianova è ormai un volto consolidato di Etam (e non solo), che per la quarta volta l’ha scelta come bellissima testimonial della linea di lingerie.  
Alla Vodianova infatti è dedicata una capsule collection tutta speciale prodotta dal brand francese che guarda alle sue origini e le traduce in biancheria intima per il prossimo inverno. Sono 3 i temi fondamentali della capsule collection di Etam: “Tzarina”, che si ispira ai costumi tradizionali russi, “Conte de fée”, un universo incantato parte della tradizione popolare russa e infine “Nuits Blanches”, che guarda alla Khokhloma, la tecnica particolare con cui si realizzano le matrioske.

Parole di Donatella Perrone

Donatella Perrone è stata collaboratrice di Pourfemme nel 2010, occupandosi principalmente di moda, abbigliamento, accessori.