Estate: via il pannolino ai nostri bimbi!

Alcuni consigli per iniziare a togliere il pannolino al vostro bambino. Ci vuole infinita pazienza, ma soprattutto bisogna rispettare i tempi del bambino

Pubblicato da Irene Martedì 22 luglio 2008

Estate: via il pannolino ai nostri bimbi!

Se avete un bambino di circa due anni, è arrivato il momento di liberarlo dal pannolino. Approfittate del fatto che siamo in estate, quindi anche se il vostro piccolo, o piccola, si fa la pipì addosso, non corre il rischio di raffreddarsi; inoltre, con il caldo, il pannolino dà sicuramente fastidio al vostro bambino, che deve imparare ad usare il vasino.

Armatevi di tanta, anzi tantissima pazienza e preparatevi un pò di vestitini puliti da parte per cambiarlo nel caso si sporchi.
Ricordate che ogni bambino ha i suoi tempi: alcuni riescono a rinunciare al pannolino in pochi giorni, senza farsi più i bisognini addosso; altri vivono questo momento come un vero trauma.
Ci sono infatti dei bambini che senza il pannolino si sentono profondamente a disagio e faticheranno molto per abituarsi a fare i bisognini nel vasino.
Poi, per i primi tempi, ogni volta che ci si allontana da casa è consigliabile farglielo indossare; anche per la notte, dipende dal bambino: alcuni se ne liberano subito, altri continuano a farsi la pipì addosso durante la notte.

Esistono i pannolini-mutandina ideati proprio per chi soffre di questo disturbo. Rappresentano un ottimo aiuto per le mamme. L’importante è non sgridare mai il bambino che, privato del pannolino, si fa i bisognini addosso.
Nel caso in cui il bambino mostri un vero disagio, o si mostri veramente spaventato dal fatto di essere senza pannolino, conviene aspettare, non obbligatelo a sedersi sul vasino. Il bambino vivrebbe questa situazione come un trauma.

Premiate vostro figlio ogni volta che farà i bisognini nel vasino.
Ricordate di mettere il vasino nel bagno, e quando fare sedere il vostro bambino, magari raccontategli una favola: in questo modo, il bambino associerà il momento del bisognino a qualcosa di piacevole. L’importante è che non lasciate mai il bimbo da solo quando è seduto sul vasino.

Se prova disagio con il vasino, potete provare ad acquistare la riduzione per il wc: ce ne sono di vari tipi, con disegni e decorazioni adatte ai piccoli. Inoltre sono comode e eviteranno il rischio che il bambino cada. Anche in questo caso, non bisogna mai lasciare da solo il bambino.
Anche i vasini sono quasi dei giocattoli: ne esistono addirittura a forma di wc in miniatura, di automobilina, di animali, vasini musicali e così via.
Sia che scegliate il vasino o la riduzione, per i primi tempi, ogni volta che andrete in bagno, portate con voi vostro figlio, di modo che vi veda sedute e vi imiti. Ricordate che all’inizio il bambino prenderà tutto come un gioco e magari non capirà subito a cosa servirà quello strano oggetto.

Ricordatevi di avere molta pazienza: può capitare, infatti, che il bambino stia seduto per parecchio tempo sul vasino senza fare i bisognini; magari non appena si alza se la fa addosso. Non dimostratevi deluse, incoraggiatelo a riprovarci la volta successiva.