L'ultima idea di Elon Musk: fondare la città privata Starbase in Texas

L'imprenditore vorrebbe creare una città indipendente con proprie leggi e infrastrutture

Il proprietario di SpaceX e CEO di Tesla Elon Musk arriva sul tappeto rosso per l'Axel Springer Award 2020 il 1 ° dicembre 2020 a Berlino, Germania

Foto Getty Images | Britta Pedersen-Pool

Elon Musk non è di certo un imprenditore tradizionale: sempre pronto a stupire con nuove idee, progetti e iniziative, ha annunciato l’intenzione di creare una sua città.

Come scritto su Twitter, dovrebbe chiamarsi Starbase la comunità urbana in Texas che vorrebbe progettare. Questo è solo l’ultimo dei suoi proclami, che come sempre, creano molto interesse e dibattito.

Si è lasciato dunque alle spalle Los Angeles e la California dopo che l’anno scorso aveva criticato la decisione del governatore Gavin Newsom di imporre il lockdown per il Covid (Musk è contrario anche ai vaccini), impedendogli di aprire ai lavoratori la fabbrica della sua Tesla che si trova a Palo Alto. All’epoca aveva minacciato di trasferirsi in Texas ed è ora quello che sta facendo, visto che lì non ci sono limitazioni.

Ecco quindi spiegato perché proprio lo stato meridionale degli USA è dove ha deciso di risiedere l’imprenditore con la moglie, la cantante canadese Grimes, e il loro piccolo X Æ A-Xii (il sesto figlio per lui). Attualmente, vivono nella cittadina di Boca Chica, che sarebbe poi l’ideale cuore della futuristica Starbase e dove già si trova la base spaziale dell’impresa di Elon Musk Space X.

Elon Musk e la procedura per fondare Starbase

L’idea dell’imprenditore sudafricano non è però del tutto nuova, infatti già in un altro stato degli USA si parla di città private, ovvero l’Arizona. L’idea sarebbe che ad amministrarle siano proprio i CEO delle aziende del settore tecnologico che hanno lì la loro sede.

Elon Musk dovrà ovviamente passare per tutti gli step ufficiali richiesti per vedere realizzata la sua Starbase, come ha confermato il giudice della contea, Eddie Trevino, frenando l’entusiasmo del visionario fondatore di Tesla e PayPal. Inoltre, dovrà riuscire a convincere i residenti della zona, che dovranno dare il loro consenso a questo nuovo progetto.

Starbase sarà una città super tecnologica ed efficiente, dotata di un proprio sistema di leggi e di infrastrutture compresa la distribuzione dell’acqua, che al momento viene portata da fuori con autobotti.

Progetto all’avanguardia o delirio d’onnipotenza? Lo sapremo solo se il piano andrà a buon dine.

Parole di Carlotta Tosoni