Elle propone la versione cartoon dei più famosi stilisti

Pensare ai più grandi stilisti del mondo vi inibisce' correte a cercare l'ultimo numero della versione francese di Elle, e scoprirete una versione cartoon e decisamente più alla mano delle più grandi firme della moda

Elle propone la versione cartoon dei più famosi stilisti

Misteriosi, inarrivabili, e vittime di leggende metropolitane che cuciono loro addosso personalità terribili. Si dice infatti che siano isterici, despotici, imprevedibili e che facciano richieste spesso impossibili da soddisfare. Forse è il prezzo da pagare per tutta la magia che ci regalano, collezione dopo collezione, con la loro creatività al limite del geniale, fatto sta che gli stilisti moderni sono delle vere e proprie celebrità idolatrate non solo dal mondo della moda. Elle, storica rivista di moda francese ha avuto l’idea geniale di sdrammatizzarne il ruolo di inarrivabili “personaggi” e umanizzarne l’immagine, o meglio, sarebbe il caso di dire “cartoonizzarla”. E si perché il famoso magazine francese, in collaborazione con Disneyland Paris ha chiesto a Ulrich Schröder, celebre fumettista tedesco,di realizzare delle versioni cartoon delle più grandi firme della moda da spedire direttamente a Topolinia.
 
Ne è nata una serie di vignette imperdibili per le amanti della moda, in cui Paperino presta il volto al mitico John Galliano mentre la sua storica ed eterna fidanzata, Paperina, veste i panni della signora della medusa, Donatella Versace alle prese con i fotografi sul red carpet. Potrete ammirare Dolce e Gabbana, o meglio Topolino e Pluto così come la rossa Sonia Rykiel e il genio della moda Jean Paul Gaultier entrambi in versione “paperinizzata”.
 
Occhialoni neri e completo total black –la divisa d’ordinanza del poliedrico Karl Lagerfeld– anche per la sua versione cartoon che non poteva che essere immortalato davanti alle vetrine di Chanel, e panico da backstage per Marc Jacobs alle prese con i look delle sue modelle, chi altri se non ovviamente Minnie e Clarabella!

Parole di Donatella Perrone

Da non perdere
Potrebbe interessarti anche