Donna partorisce e muore insieme alla figlia: il medico era ubriaco

La famiglia della vittima ha deciso di sporgere denuncia contro il dottore per negligenza

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 29 novembre 2018

Donna partorisce e muore insieme alla figlia: il medico era ubriaco
Foto: Pixabay

Si è consumata una drammatica vicenda nell’ospedale Sonawala del distretto di Botad, in India. Un medico dello stato occidentale indiano di Gujarat è stato arrestato martedì 27 novembre, con l’accusa di aver eseguito un parto cesareo su una donna di 22 anni mentre era ubriaco. Hanno perso la vita sia la paziente che la neonata. Quest’ultima è stata dichiarata morta appena dopo la nascita.

Kamini Chanchi è stata portata all’ospedale Sonawala nel distretto di Botad, nella tarda notte di lunedì. Il dottor PJ Lakhani, un veterano dell’ospedale gestito dal governo da 15 anni, si è preso cura della donna. Dopo qualche ora, il medico ha informato i familiari che il bimbo era morto, mentre Kamini aveva una forte emorragia in corso. Per questo l’equipe ha ritenuto necessario il trasferimento della paziente in un ospedale privato, dove è deceduta poco dopo.

Secondo quanto riportato dalla BBC, dall’alcol test è emerso che il medico era ubriaco. Pertanto è stato arrestato dalle Forze dell’Ordine. Il corpo della donna è stato invece trasferito all’ospedale civile di Bhavnagar per effettuare l’esame autoptico. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta. I familiari hanno denunciato il medico per negligenza.

LEGGI ANCHE: Rimini, muore dopo il parto a 32 anni: desiderava tanto un figlio e aveva coronato il sogno