Dolly Everett, dagli spot a vittima del bullismo: si è tolta la vita a 14 anni

Australia, Dolly Everett, si toglie la vita a soli 14 anni a causa del bullismo online. La giovane era diventata famosa per aver prestato il volto per lo spot di una nota marca di cappelli. Moltissimi i messaggi di solidarietà giunti alla famiglia. Il padre in un lungo post su facebook ha esortato il mondo a 'Fermare il bullismo, ovunque sia'. In ricordo di Dolly, la famiglia ha annunciato che lancerà una fondazione, la 'Dolly's Dream' a sostegno delle vittime del bullismo

Pubblicato da Giulia Martensini Giovedì 11 gennaio 2018

Dolly Everett, dagli spot a vittima del bullismo: si è tolta la vita a 14 anni

Dolly Everett, volto famoso per uno spot , si è tolta la vita a solo 14 anni . Una storia che ha scosso l’Australia intera, Dolly era stata il volto simbolo di uno spot per cappelli molto famoso. A darne la triste notizia è stato il padre di Dolly che ha postato in memoria della figlia un lungo post su Facebook:”Non saprà mai il dolore e il vuoto immenso che ha lasciato”. Un messaggio di dolore ma anche di speranza, quello lanciato dalla famiglia di Dolly, che lanciano un appello proprio a quei bulli che, perseguitando online la figlia, l’hanno spinta a togliersi la vita. “Se pensavate che fosse uno scherzo, venite ai funerali per vedere la devastazione assoluta che avete creato”.

Dolly Everett, nasce una fondazione per le vittime di bullismo

Il lungo post del padre di Dolly ha fatto il giro del web, un’invito per tutti quanti a fermare il bullismo in ogni sua forma:”Fermiamo i bulli, ovunque siano, soprattutto se sono tra i nostri figli”. La famiglia di Dolly, ha annunciato che lancerà una fondazione chiamata “Dolly’sDream” per informare e lanciare campagne di prevenzione conto il bullismo, ma anche riguardo ad ansia, depressione e suicidi adolescenziali.

Pubblicato da Dolly's Dream su Mercoledì 10 gennaio 2018

La marca di cappelli Akubra, di cui Dolly era stata il volto della pubblicità, si è unita ai moltissimi che in queste ore hanno inviato messaggi di solidarietà alla famiglia.

We are shocked and distressed to hear of the passing of “Dolly” - the young girl many of you will recognise from our past Christmas adverts. This beautiful photo was taken 8 years ago. Dolly chose to end her life to escape the bullying she was being subjected to. She was not even 15 years old. To think that anyone could feel so overwhelmed and that suicide was their only option is unfathomable. Bullying of any kind is unacceptable. It is abuse and it is time for us to stand up when we see any kind of bullying behaviour. Dolly could be anyone’s daughter, sister, friend. We need to make sure that anyone in crisis knows there is always someone to talk to. Be a friend, check up on your mates. Our hearts go out to Dolly’s family and friends. Amy ‘Dolly’ Everett 1.5.2003-3.1.2018 If you need someone to talk to: Lifeline: 131114 Suicide Call Back Service: 1300659467 MensLine Australia: 1300789978 Beyond Blue : 1300224636 Kids Helpline: 1800551800 #stopbullyingnow #doitfordolly #justbekind

A post shared by Akubra Hats (@akubraofficial) on