Dieta dimagrante dell'olfatto

È l’ultima scommessa dei laboratori neurosensoriali: assaporare il profumo del cioccolato. Fare un pieno di vaniglia e cannella come in pasticceria. Godersi l’intensità della menta piperita. A zero calorie.

Torta

Passare vicino a una bottega del pane e sentire il profumo delle baguette o quelle di una torta appena sfornata. E che mi dite di quanto il ragù dalla cucina inebria la casa. Pensate di annusare e dimagrire. Sarebbe bello? È la dieta olfattiva.
È la scommessa di alcuni laboratori all’avanguardia in fatto di studi neurosensoriali, alla ricerca di una nuova chiave per dimagrire passando dritti dal naso. «L’80% di quello che percepiamo come sapore è in realtà l’odore del cibo», spiega infatti il neurologo Alan Hirsch, fondatore della Smell and Taste Treatment and Research Foundation di Chicago.
 
Il professor Hirsch ha creato Sensa: prodotto da spargere sul cibo come sale e pepe che promette di raggiungere via olfatto i centri di sazietà (nell’ipotalamo) per convincerli a rilasciare l’ormone che sopprime l’appetito. Risultato? Una media di oltre due chili a testa persi ogni mese.
 
Queste sono le promesse e le premesse. Sulla stessa scia ci sono altri studi. Nel 2007 Bryan Raudenbush, psicologo alla Wheelin JesuitUniversity in West Virgina, ha chiesto a 40 persone di annusare essenze di menta piperita (piante e aromi sono utilissimi per perdere peso) ogni due ore per cinque giorni, e il gruppo ha consumato in media 1800 calorie in meno.
 
Foto tratte da
newsfood.com
marieclaire.it
mamilu.it/
lsangiovenalediorvieto.com

Continua a leggere

Parole di Valentina Morosini

Da non perdere
Potrebbe interessarti anche