10 luoghi da vedere quando la pandemia sarà finita

Dalla Saatchi Gallery a Londra al Castello di Schonbrunn a Vienna, ecco quali sono 10 luoghi che dovreste visitare quando la pandemia sarà finita

ruota panoramica big ben londra

Foto Getty Images | Tim Graham

Se c’è una cosa che ci è mancata in questi mesi di pandemia è stata la possibilità di poter viaggiare liberamente in giro per il mondo. Abbiamo dovuto dire addio ai voli low cost e ai weekend fuori porta in giro per l’Europa.Nonostante questo, però, possiamo già cominciare a pensare quali saranno i luoghi che visiteremo quando la pandemia sarà finita.

Magari ci godremo un cocktail sdraiate al sole su un’isola greca, oppure riprenderemo i nostri lunghi tour per musei a Parigi o a Londra.

Ecco quindi i 10 luoghi che dovreste assolutamente visitare una volta che la pandemia sarà finita.

Un giro a Londra alla Saatchi Gallery

Londra è una delle capitali più belle e amate al mondo. Ogni giorno ci sono cose da fare e nuovi posti da scoprire. Tra tutti, oltre ai soliti Big Ben e Buckingham Palace, perché un saluto alla Regina è d’obbligo, vi consigliamo di prendervi un paio d’ore per visitare la Saatchi Gallery.

Questa galleria d’arte contemporanea è stata aperta da Charles Saatchi nel 1985 e oggi, dopo aver cambiato diverse sedi, si trova nel quartiere di Chelsea.

Se avete amato Fondazione Prada a Milano, di certo rimarrete incantante anche da questa galleria d’arte. L’obiettivo della Saatchi Gallery, tra l’altro è quello di esporre lavori di artisti contemporanei che difficilmente trovereste in altri musei d’arte londinesi.

La galleria è facile da raggiungere con la metro, utilizzando le linee District, Circle e Victoria, e l’accesso, come per quasi tutti i musei londinesi, è gratuito.

Un weekend in Portogallo, per vedere anche gli azulejos

Gli azulejos sono un tipico ornamento dell’architettura portoghese e sono delle piastrelle in ceramica con una superfice smaltata e decorate.

A Lisbona troverete tantissimi pareti e facciate decorate con queste piastrelle. A Sintra, vicino a Lisbona, potrete ammirare anche gli “antenati” degli azulejos, gli alicatado. Il Palacio da Vila è realizzato con il maggior numero di ceramiche di tutto il Paese ed è davvero incantevole.

Tra i luoghi da vedere anche il parco oceanografico di Valencia

Tutte colore che amano il mare e i suoi abitanti dovranno assolutamente inserire nella loro wishlist di luoghi da vedere quando la pandemia sarà finita il parco oceanografico.

Il parco marino, il più grande in Europa, è stato realizzato su un progetto del architetto madrileno Félix Candela.

L’Oceanografic, tra le altre cose, fa parte di un complesso che prende il nome di Ciutat de les Arts i les Ciències e al suo interno sono presidenti circa 45mila esemplari. Tra questi: beluga, pinguini di Humboltd, lamantini e foche.

Romantico tramonto a Santorini

Tra i posti da vedere post pandemia sicuramente saranno da inserire anche luoghi dove rilassarsi. A Santorini, ad esempio, potrete godervi dei tramonti pazzeschi dalle caldere, elementi naturali caratteristici di quest’isola.

La caldera, originata da una catastrofe naturale, oggi rappresenta un “vanto” per Santorini ed è meta di tantissimi turisti. Il luogo ideale per godervi un momento romantico con il vostro partner o per un po’ di meritato relax solo per voi stesse.

Tra i luoghi da vedere c’è anche la casa danzante a Praga

Progettata dall’architetto Frank Gehry, la casa danzante è la sede degli Uffici Nazionali olandesi e uno dei posti più belli da visitare a Praga. Dopo esservi godute una passeggiata sul Ponte Carlo, potrete dirigervi verso quest’architettura, situata nel quartiere Nové Mesto.

Vi innamorerete della Casa Danzate scorgendola anche da lontano. Quest’architettura ha una struttura non convenzionale capace di catturare l’attenzione di chiunque. Guardare per credere!

Fare acquisti al Flohmarkt am Mauerpark di Berlino

Tra i posti da vedere post Coronavirus ci sarà sicuramente anche Berlino. Tra i tanti tesori che ha da offrire la capitale tedesca, noi vi consigliamo di visitare il mercato di Mauerpark, tra i più famosi della città.

Questo mercatino si tiene ogni domenica e offre oggetti e capi d’abbigliamento di qualunque tipo. Inoltre, è pieno di stand gastronomici che offrono le specialità tipiche tedesche e di artisti che si cimentano in performance canore e danzanti.

La cattedrale costruita da Justo Gallego Martinez in Spagna, un luogo sconosciuto ai più

Tra le tantissime bellezze spagnole, l’ex monaco cristiano spagnolo Justo Gallego ha iniziato a costruire la sua cattedrale a Majorada del Campo, a 12 km a nord di Madrid, nel 1961.

La cattedrale, bellissima, è stata costantemente costruita dal monaco negli anni e Justo racconta sempre, a tutti i visitatori che gli si avvicinano, di aver appreso tutto ciò che sa dai libri sulle cattedrali e i castelli.

Tra i posti da vedere post pandemia, questo è sicuramente nella top 10.

justo gallego cattedrale madrid
Foto Getty Images | Denis Doyle

Giro sul battello a Parigi

Tra i tanti luoghi da vedere a Parigi e tra le mille cose da fare, vi consigliamo di prenotare una crociera sulla Senna. Con questi “micro viaggi”, di circa un’ora, potrete vedere alcuni dei monumenti più belli di Parigi.

Inoltre, quale luogo migliore se non la capitale francese per sfoggiare i vostri look parigini? Sappiamo già che vi abbiamo convinte a compare basco e ballerine e prenotare il vostro prossimo viaggio.

senna parigi
Foto Getty Images | Kiran Ridley

Il palazzo della principessa Sissi a Vienna

Un luogo da vedere assolutamente post pandemia è il castello di Schonbrunn a Vienna. Questo palazzo è diventato patrimonio dell’umanità Unesco nel 1996 ed è uno dei monumenti più importanti, e belli, di tutta l’Austria.

Potrete organizzare una visita guidata o visitarlo da sole, passeggiando per le stanze del palazzo e il grande giardino.

palazzo sissi vienna Austria
Foto Getty Images | Laszlo Szirtesi

Gita a Copenaghen per vedere la Sirenetta

La Sirenetta, ispirata alla favola di Hans Christian Andersen, divenuta anche un film d’animazione Disney, è la più celebre attrazione turistica della Danimarca intera.

Copenaghen, inoltre, è una città meravigliosa e vale proprio la pena inserirla nei luoghi da vedere post Pandemia. Quest’opera, tra l’altro, fu commissionata dal mecenate Carl Jacobs, nel 1909, allo scultore Eriksen. L’uomo rimase così colpito dalla tragica storia dalle Sirenetta da volere che venisse realizzata una statua che rendesse più bello il porto della città.

sirenetta copenhagen danimarca
Foto Pexels | Robert Fisk

Parole di Benedetta Minoliti