Denise Pipitone compie 18 anni, i genitori donano i suoi giochi alla scuola

Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori della piccola scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo, si sono sposati pochi giorni fa e hanno deciso di dare vita a una importante iniziativa per ricordare Denise.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 25 ottobre 2018

Denise Pipitone compie 18 anni, i genitori donano i suoi giochi alla scuola
Foto: La madre di Denise Pipitone, Piera Maggio, mostra la foto della figlia scomparsa/Ansa

Denise Pipitone compie 18 anni il 26 ottobre 2018. Per ricordare la figlia scomparsa, i genitori Piera Maggio e Piero Pulizzi hanno scelto un particolare gesto. Doneranno i giochi inutilizzati dalla piccola alla scuola dell’infanzia che frequentava, prima di essere inghiottita in un giallo lungo 14 anni.

Il regalo di Denise Pipitone

Si chiama ‘Il regalo di Denise’ l’iniziativa di Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise Pipitone. Un modo per ricordare la loro figlia, a 14 anni dalla sua misteriosa scomparsa.

Un giallo lungo oltre un decennio, che ha catapultato la piccola comunità di Mazara del Vallo nel vortice delle cronache internazionali.

A 18 anni dalla sua nascita (avvenuta il 26 ottobre 2000), i genitori di Denise donano alcuni suoi giocattoli alla scuola Rodari di piazza Macello. Si tratta dell’istituto frequentato dalla bimba, cui arriveranno, tra gli altri, una casetta e una bicicletta.

La madre non si è mai arresa al corso degli eventi, che hanno anche visto la sorellastra della minore scomparsa, Jessica Pulizzi, finire sul banco degli imputati per concorso in sequestro di persona. Da quell’accusa è stata completamente assolta in Cassazione, nel 2017.

Non si è mai risolto, invece, il mistero sulla sparizione di Denise. Un cold case in cui sembra sempre tornare in pista l’ipotesi della sua esistenza in vita.

Il caso Pipitone è un enigma investigativo che attraversa il tempo con immutate proporzioni: è rimasto un giallo dai contorni nebulosi, quasi sbiaditi, un vicolo cieco.

Le tracce della bambina, che oggi sarebbe appena maggiorenne, si sono perse il 1° settembre 2004 proprio a Mazara del Vallo, dove si è condensato l’alone di un mistero immerso nelle sabbie mobili del tempo.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone: una traccia biologica per riscrivere la storia?