Decoupage: spiegazioni passo a passo per decorare un cestino gettacarte

Decorare un cestino in legno può diventare facile se prima creiamo un buon fondo su cui lavorarci. Vediamo insieme come realizzare al meglio questo simpatico lavoro in decoupage.

Decoupage cestino gettacarte

 
Ecco un cestino gettacarte in legno decorato a regola d’arte con il solito metodo decoupage. La vera abilità richiesta in questo lavoretto è quella di saper creare un fondo lavorabile, in modo che il lavoro risulti ancora più elegante. Ma vediamo insieme come. Materiale occorrente: gettacarte in legno quadrato (lavorato oppure semplice sul bordo), carta decoupage con stampe inglesi di soggetti golfistici, carta vetrata fine, colori acrilici, righello, nastro adesivo di carta, forbici, panno-spugna, colla vinilica, pennelli, vernice opaca all’acqua ed infine della vernice sintetica in gel.

Come prima cosa passate l’intera superficie, sia interna che esterna del cestino, con la carta vetrata fine e pitturate con del colore acrilico nero ogni centimetro, compreso il fondo. Fate asciugare per 30 minuti. Rifinite il bordo con del colore acrilico oro e lasciate asciugare nuovamente per un’ora circa. Mascherate con del nastro adesivo di carta un rettangolo su due facciate opposte e realizzate quindi un riempimento con del colore giallo ocra.
 
Mentre aspettate un’altra ora di asciugatura, ritagliate i soggetti decoupage. Sui lati mascherati applicherete un ritaglio con un paesaggio golfistico e se trovate la figura di uno o più giocatori, mentre nello spazio giallo posizioneremo delle mazze da golf, delle palline e se volete qualche scritta, in modo da personalizzare il lavoro. Applicate dunque la colla vinilica sul retro di ogni ritaglio e applicateli nelle zone stabilite.
 
Una volta che tutti i ritagli saranno applicati, stendete una mano di vernice opaca all’acqua e dopo 4 ore 3 mani di vernice in gel, lasciando asciugare 8 ore tra una stesura e l’altra. Ed il nostro lavoro in decoupage è così terminato.

Parole di Ryan86

Ryan86 è stata collaboratore di Pourfemme dal 2010 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla casa e il fai da te, piante e giardinaggio, tempo libero.