Decorazioni con i fiori secchi

Oggi vi spieghiamo come realizzare le decorazioni con fiori secchi , che sono bellissime e profumano la nostra casa di fresche fragranze. Il periodo migliore per realizzare questo genere di lavoretti fai da te, poi, è proprio questo, ovvero dalla tarda primavera fino all’inizio dell’autunno. Quale occasione migliore per realizzare pout pourri o decorare ciotole, vasi e quadri?

fiori secchi

Le decorazioni con fiori secchi sono bellissime e profumano la nostra casa di fresche fragranze. Con i fiori si possono realizzare sacchetti per profumare la biancheria, ghirlande, decorare vasi e ciotole e tante altre decorazioni fai da te facili da fare.

Iniziamo subito spiegandovi come si ottengono i fiori secchi, ideali per questo genere di decorazioni. Prima di tutto dovete sapere, che questo è il periodo migliore per realizzare questo genere di lavoretti fai da te, infatti la tarda primavera, fino all’inizio dell’autunno, permette di raccogliere bellissimi fiori ed essiccarli velocemente, grazie al clima più secco.
 
Nel raccogliere i fiori da essiccare, bisogna considerare che per fare in modo che essi mantengano più a lungo possibile i colori e i profumi, occorre farlo nelle ore più calde di una giornata di sole, perché l’umidità potrebbe compromettere il risultato.
 
Le specie più adatte all’essiccazione sono soprattutto la rosa, l’alloro, la mimosa, l’edera, la lavanda, la margherita, l’erica, l’acanto, quindi non avventuratevi nella scelta di fiori poco indicati. Vediamo ora come fare:
 

Parole di Ritana Schirinzi