Cucina: ricetta del risotto con crema di carote

E’ una pietanza dal gusto delicato che può essere utilizzato tranquillamente come primo piatto di emergenza da fare in famiglia. Senza sottovalutare che è un piatto leggero oltre che piacevole da gustare.

Risotto crema di carote

Foto di teleginatania/Shutterstock.com

Eccovi la ricetta di un piatto rapido da preparare e puramente vegetariano. Si tratta inoltre di una ricetta molto economica in quanto si può catalogare tra i piatti poveri. E’ una pietanza dal gusto delicato che può essere utilizzato tranquillamente come primo piatto di emergenza da fare in famiglia. Senza sottovalutare che è un piatto leggero oltre che piacevole da gustare. Stiamo parlando della ricetta del risotto con crema di carote. Come da rituale, indossiamo il grembiule e mettiamoci ai fornelli, pronti a trasformare la cucina in un laboratorio di esperimenti culinari.

Iniziamo con il recuperare i pochi ingredienti necessari, che tra l’altro non mi meraviglierei se ce li avreste già tutti nel frigo e in dispensa. Procuratevi quindi 400 grammi di riso, 3 carote di dimensione media, un pugno di prezzemolo, una cipolla bianca, 2 gambi di sedano, un dado vegetale, sale e del pepe.

Tagliamo ora le cipolle sottili e mettiamole a bollire in un po’ d’acqua. Aggiungiamo poi le carote e il sedano tagliati a cubetti più piccoli che possiamo. Dopo averle fatte bollire per qualche minuto aggiungiamo il dado vegetale e il riso. Dopo un paio di minuti versiamo nella pentola dell’altra acqua, pari al doppio del peso del riso. Adesso possiamo far cuocere il tutto finchè il riso sarà ben cotto. A questo punto potete versare il tutto nel piatto, aggiungendo una spolverata di parmigiano e guarnendo il piatto con del prezzemolo fresco.

Facile, no? Questa ricetta vi potrebbe servire anche per salvare, anche all’ultimo, le carote rimaste nella confezione convenienza, acquistata la settimana prima, di cui si è fatto i salti mortali per svuotarla prima che il tempo le aggredisse irrimediabilmente, rendendole utili solo per riempire il cassonetto della differenziata. Tralasciando quest’ultimo particolare che fa un po’ passare la fame, buona preparazione e buon appetito!

Parole di Ryan86

Ryan86 è stata collaboratore di Pourfemme dal 2010 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla casa e il fai da te, piante e giardinaggio, tempo libero.