Costretta a sposare un uomo di 41 anni, lei ne ha soltanto 11: il matrimonio che indigna

Il caso della minore ha fatto esplodere la rabbia in tutto il Paese. Il fenomeno delle spose bambine non subisce alcuna battuta d'arresto e costituisce uno dei principali sintomi dell'infanzia violata in molte parti del mondo.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 2 luglio 2018

Costretta a sposare un uomo di 41 anni, lei ne ha soltanto 11: il matrimonio che indigna
Foto / ansa

Costretta a sposare un uomo di 41 anni, lei ne ha solo 11: un nuovo caso si innesta nel triste fenomeno delle spose bambine, e indigna la Malesia. Si chiede con forza un provvedimento urgente che porti a 18 anni l’età minima per le nozze, senza eccezione alcuna. Sotto accusa, oltre all’impianto legislativo nazionale, anche i genitori della minore.

Sposa bambina: a 11 anni costretta alle nozze con un 41enne

Il matrimonio di una bambina di 11 anni con un uomo di 41 anni ha provocato indignazione in Malesia: i genitori, di origini thailandesi, hanno reagito all’ondata di proteste sollevata sul caso della minore.
Si chiede un pronto intervento legislativo, volto a fissare la minima età per rendere lecite le nozze delle ragazze a 18 anni.
Il padre e la madre della piccola hanno dichiarato di aver accettato di dare la figlia in sposa a un 41enne malese, ma con un vincolo: il patto è che la bambina resti in famiglia sino ai 16 anni.
Tiepida la contromossa del governo malese, che sostiene non sia stato registrato alcun atto di matrimonio e che questo si sia tenuto in Thailandia.

La minore è la terza moglie: proteste in tutta la nazione

Ci sarebbero alcuni scatti delle nozze, e il 41enne sarebbe al suo terzo matrimonio. La stampa locale parla di altre due mogli, unioni da cui sarebbero nati sei figli (di età compresa tra i 5 e i 18 anni).
Stando alle ricostruzioni finora emerse, i genitori della minore avrebbero acconsentito perché aggrediti dalla povertà. Lo sposo sarebbe un commerciante in grado di assicurare una certa agiatezza alla bambina.

Cosa dice la legge in Malesia?

In Malesia ci si può sposare a 18 anni, ma nelle more di questo status quo si insinua la (frequente) possibilità che la sharia intervenga a normare le unioni: i tribunali islamici, infatti, possono stabilire la liceità di matrimoni al di sotto dei 16 anni.
A salvare la piccola, dunque, potrebbe essere l’assenza (ancora tutta da verificare) del permesso rilasciato da un giudice del tribunale religioso. In questo caso, le nozze risulterebbero illegali agli occhi della legge malese e il marito rischierebbe sino a 6 mesi di prigione.

La situazione delle spose bambine in Malesia

Gli attivisti locali per la tutela dei diritti dell’infanzia riportano dati inquietanti: sarebbero circa 16mila le ragazzine sotto i 15 anni già sposate.
Malgrado la Malesia si sia dotata di una legge contro i crimini di natura sessuale sui minori, non esiste alcuna norma specifica che incrimini gli uomini che sposano le bambine.