L'ultima lettera della regina Elisabetta al suo principe Filippo

"In loving memory" si legge sulla lettera infilata nella corona di fiori bianchi posta sul feretro del principe: l'ultimo saluto di Lilibet al marito

Il principe Filippo e la regina Elisabetta

Foto Getty Images | Tim Graham

Il funerale in forma ristretta del principe Filippo, nel rispetto delle norme Covid e della volontà dello stesso defunto che aveva chiesto sobrietà, ha posto ancora di più l’accento sul dolore dei partecipanti, soprattutto della regina Elisabetta.

La sovrana si è mostrata come sempre molto austera e composta, seppur visibilmente colpita dal dispiacere, che ha mostrato con grande dignità. Seduta da sola, lontana dagli altri membri della famiglia, nella cappella di San Giorgio presso il castello di Windsor per assistere alla messa funebre celebrata dall’arcivescovo di Canterbury, stringeva la sua solita borsetta Launer, nella quale pare contenesse alcuni fazzoletti del marito e una loro foto da giovani.

Nessun segno di cedimento, se non qualche lacrima: Elisabetta ha salutato il suo compagno di vita per oltre 73 anni, che l’ha lasciata all’età di 99 anni.

L’ultima lettera di Elisabetta a Filippo

A colpire gli spettatori di tutto il mondo, che hanno osservato con grande partecipazione il funerale di Filippo, è stato un dettaglio, nascosto tra la corona di fiori posta sul feretro, coperto dallo stendardo personale di Filippo, che riuniva lo stemma danese, la croce greca, il castello di Edimburgo e i simboli della famiglia Mountbatten.

Tra i gigli, le roselline, le frese, i fiori di cera, le cicerchie e i gelsomini, tutti rigorosamente bianchi, era posta una lettera, con lo stemma di Buckingham Palace e bordata di nero in segno di lutto.

Sopra si poteva leggere le parole In loving memory, pare scritte da Elisabetta in persona: si tratta del capitolo finale di una corrispondenza epistolare nata nel 1939 tra la futura regina e il futuro duca di Edimburgo.

Giovanissimi, si sono conosciuti e innamorati, costruendo un matrimonio a dir poco solido. Nonostante le inevitabili difficoltà di un così lungo rapporto a due, la regina ha sempre fatto affidamento sul consorte, col quale ha passato praticamente tutta la vita.

Dunque ecco il gesto finale, romantico e toccante, una lettera della quale non si conosce il contenuto, ma che probabilmente si tratta di un congedo doloroso ma sicuramente pieno d’amore, firmato da Lilibet, soprannome familiare di Elisabetta, per il suo Filippo.

Parole di Carlotta Tosoni