Contraccezione: i metodi naturali sono affidabili?

Il 30 % delle donne italiane non utilizza metodi contraccettivi durante i rapporti sessuali. Si affida ai metodi naturali. Alcuni sono più affidabili di altri.

Coppia

 
Secondo un sondaggio effettuato dalla Sigo (Società italiana ginecologia ed ostetricia) il 30 % delle donne italiane non utilizza contraccettivi, mentre il 20 % si affida a metodi naturali. Sono senza dubbio più adatti alle coppie stabili e il loro grado di affidabilità e sicuramente più basso di quello garantito dai metodi contraccettivi come preservativo, pillola o spirale.
 
I metodi naturali sono affidabili per le donne che hanno un ciclo regolare; nel caso si abbiano cicli mestruali irregolari, è meglio lasciar perdere e affidarsi ad una contraccezione più sicura.
Anche durante l’allattamento bisogna utilizzare altri metodi: il preservativo o la spirale, seguendo il parere del proprio ginecologo.
 
Quali sono i metodi naturali? 
Tutti conosciamo quelli più “tradizionali”: il coito interrotto (considerato dagli esperti il meno affidabile in assoluto) e Ogino-Knaus (o più semplicemente metodo del calendario). 
Pare che il coito interrotto fallisce nel 40 % dei casi, mentre Ogino-Knaus nel 30 %.
 
Altri metodi naturali sono i seguenti: 

Parole di Irene